Il Presidente del Consiglio licenzi il suo portavoce, Rocco Casalino

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


Adesso basta!

Prima l'audio di minacce ai dipendenti del Ministero dell'Economia e delle Finanze se non avessero trovato i soldi necessari per i provvedimenti del governo, poi l'audio in cui si lagnava dei giornalisti che gli chiedevano notizie sulla tragedia del Ponte Morandi lamentandosi che gli era pure saltato il ponte di Ferragosto, oggi un vecchio video in cui dichiara il suo disprezzo per gli anziani e le persone afflitte da sindrome di down.

La Costituzione, all'articolo 54, dice che i cittadini a cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il DOVERE di adempierle con DISCPLINA e ONORE.

Crediamo che, nel caso di Rocco Casalino, Portavoce del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, questi requisiti siano venuti profondamente a mancare. La mansione di Portavoce e Capo Ufficio Stampa del governo è una funziona pubblica, retribuita dallo Stato.

Per questo chiediamo al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, se gode dell'indipendenza tanto dichiarata, di licenziare immediatamente Rocco Casalino dall'incarico di suo Portavoce e Capo Ufficio Stampa. Come cittadini siamo profondamente indignati che, a ricoprire un ruolo così delicato ed importante, ci sia una personalità che abbia questi comportamenti e questi pensieri.



Oggi: Resistenza conta su di te

Resistenza Civile ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giuseppe Conte: Il Presidente del Consiglio licenzi il suo portavoce, Rocco Casalino". Unisciti con Resistenza ed 3.418 sostenitori più oggi.