I lavoratori delle aziende escluse dal DCPM 11 marzo 2020 devono essere tutelati!

I lavoratori delle aziende escluse dal DCPM 11 marzo 2020 devono essere tutelati!

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Daniele Petruzzi ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

La salute dei lavoratori dipendenti delle piccole, medie e grandi aziende deve essere tutelata!

Il DPCM 11 marzo 2020 consente l'apertura di una serie di attività commerciali tra le quali sono elencate:

commercio al dettaglio di prodotti surgelati; in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici; di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2); di carburante per autotrazione; di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4); di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico; di articoli igienico-sanitari; di articoli per l'illuminazione; edicole di giornali, riviste e periodici. Inoltre per quanto riguarda le attività produttive e professionali il DCPM prevede che:

 Per quanto riguarda le attività produttive e le attività professionali il dpcm raccomanda che:
a) sia utilizzato al massimo lo smat working per le attività che possono essere svolte da casa o comunque a distanza;
b) siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti;
c) siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
d) assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale.

Chiediamo che il Governo restringa le attività commerciali e si confronti con le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative allo scopo di eliminare le attività elencate e fermare le attività produttive e professionali fino alla scadenza del periodo di efficacia del decreto.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!