Coronavirus, un vero e proprio dramma per i Lavoratori Stagionali

0 hanno firmato. Arriviamo a 25.000.


Come lavoratore stagionale sottoscrivo il seguente appello:

l'aggravarsi del Coronavirus e il conseguente danno economico alle strutture turistiche sta causando un ritardo delle assunzioni di tutti i lavoratori stagionali di qualsiasi categoria (non solo del turismo), chiedo urgentemente che venga prolungata la Naspi presentata nel 2019 fino al 30 aprile 2020 e comunque fino a quando non verrò assunto dalla mia azienda per la stagione estiva e l’approvazione di un emendamento che modifichi il meccanismo di calcolo della Naspi per avere una copertura economica adeguata nei mesi di inattività poichè rimanendo scoperto da reddito e contributi a causa del posticipo dell’assunzione sarò ulteriormente penalizzato l’anno prossimo quando la maturazione della Naspi non sarà sufficiente a garantire la copertura di tutto il periodo, tra la fine della stagione 2020 e l’inizio della successiva