Coronavirus: chiusura totale di tutte le attività.

Coronavirus: chiusura totale di tutte le attività.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Sergio Anastasia ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Le misure restrittive prese dal Governo in materia di contenimento e diffusione del contagio da Coronavirus, contenute nel DPCM del 08/03/2020 non sono sufficienti.

Generano inoltre discriminazione tra i lavoratori, alcuni dei quali obbligati a recarsi sul luogo di lavoro e altri che vedono annullarsi ogni collaborazione o ritorno economico.

Vi è un effetto secondario, di non poco conto: il panico. All'impossibilità di prevedere cosa accadrà, si aggiunge il disorientamento rispetto a decisioni arbitrarie che sono in capo a responsabili, direttori e capi, non sempre lucidi nelle loro decisioni. Per non parlare delle decisioni sanitarie, che occorre prendere momento dopo momento nelle corsie degli ospedali.

Tutto questo rischia di mandare in fumo denaro, ma soprattuto vite umane. 

Stante il fatto che nessuna vita, né il destino economico di una Nazione, può essere lasciato nelle mani di semplici Persone e stante il fatto che a Voi è affidata la guida del Paese, Vi chiediamo di assumere una decisione netta, drastica, uniforme e definitiva nell'interesse collettivo: il blocco di tutte le attività produttive e dei trasporti, per un periodo sufficiente a contenere il contagio e la dichiarazione dello stato di calamità.

Ora. Perché il virus corre più veloce di un decreto!

Domani, quando tutto sarà finito, conteremo le vittime e le perdite. Ora è il momento di prevenire.

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!