Chiediamo che il carabiniere non sia processato

Chiediamo che il carabiniere non sia processato

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Giacomo Garuti ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Mario Draghi (Presidente del Consiglio dei Ministri) e a

Il carabiniere ha sparato dopo aver subito un tentativo di rapina

Un ragazzo di 15 (di nome Ugo) è morto a Napoli dopo aver tentato di mettere a segno una rapina. I familiari lo hanno definito “bravo ragazzo”, però i bravi ragazzi non fanno rapine a mano armata.

Il malcapitato era un carabiniere in borghese, che ha reagito e ha sparato diversi colpi verso il 15enne che, rimasto ferito alla testa e al torace, è morto poco dopo all'ospedale dei Pellegrini.

Il ragazzino, oltretutto, brandiva una pistola finta: un giocattolo, reso però appositamente simile ad una pistola autentica. Il carabiniere ha quindi risposto alla minaccia, esplodendo a sua volta dei colpi d’arma da fuoco.

Come se non bastasse, il 15enne era insieme ad un suo complice, a bordo di uno scooter. Entrambi avevano il volto coperto da uno scaldacollo ed un casco; per questo motivo non era possibile riconoscerne a priori l’età, nemmeno approssimativamente.

In particolare, il ragazzino ha minacciato con l’arma il 23enne (ebbene si, anche il carabiniere è un ragazzo) intimandogli di consegnare l’orologio che aveva al polso.

Differenza fra omicidio volontario ed eccesso colposo di legittima difesa

  • L’eccesso colposo nella legittima difesa si verifica quando la giusta proporzione tra difesa ed offesa venga meno per colpa, per precipitazione, imprudenza o imperizia nel calcolare il pericolo e i mezzi di salvezza.
  • L’omicidio volontario (o doloso) in diritto penale è il delitto previsto dall’articolo 575 del codice penale italiano che consiste nel provocare volontariamente la morte di una persona, con qualsiasi mezzo/modalità questo venga realizzato, ad esempio usando un’arma da fuoco, un veleno o un’arma da taglio. Per dolo si intende la consapevolezza e la volontà di commettere un reato.

Non può essere omicidio volontario

Un omicidio si inquadra come doloso quando c’è la consapevolezza e la volontà di commettere un reato. Quindi, se il carabiniere viene indagato per omicidio volontario, significa che la magistratura lo addita di aver voluto ammazzare il rapinatore.

Il carabiniere ha solamente risposto  ad una pistola puntata alla sua testa; sicuramente non è uscito con la sua fidanzata con l’idea di ammazzare un ragazzino. Probabilmente aveva appena trascorso una serata piacevole, insieme ad una persona che ama, dubito fortemente che fosse uscito di casa con la volontà di uccidere qualcuno.

Indagarlo per omicidio volontario è disumano, lo si addita di aver volontariamente e consapevolmente ammazzato un’altra persona; quel giovane uomo delle forze dell’ordine, invece, ha svolto il suo lavoro in maniera esemplare.

Chiediamo quindi che il carabiniere non venga processato per l'accusa di omicidio volontario, in quanto ha solo ed esclusivamente svolto il suo lavoro, tra l'altro in maniera eccellente.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!