Centri di riabilitazione senza tutela contro il coronavirus! Chiudiamo tutto!

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


Tutti gli operatori sanitari impegnati nel lavoro quotidiano della riabilitazione sono stati lasciati allo sbando, con indicazioni superficiali, senza tutele.

Come possiamo mantenere un metro di distanza dal nostro paziente?
Come può un Logopedista o un Fisioterapista evitare il contatto fisico?
Si può fare terapia per il linguaggio con la mascherina?
Come evitare che un bambino metta le mani in bocca o nel naso?
La riabilitazione non è essenziale o salvavita.

È necessario tutelare NOI RIABILITATORI E I NOSTRI PAZIENTI sospendendo le attività di TUTTE LE STRUTTURE in cui si effettuano trattamenti riabilitativi! 

Chiediamo inoltre misure a copertura dei colleghi liberi professionisti su cui graverà una grossa perdita economica e che il governo dia misure unitarie per tutta Italia, pensate per le specifiche professioni della riabilitazione! #ancheiovogliorestareacasa