Appello al Governo per la Ripresa delle Adozioni dei cani e dei gatti

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.

Pet levrieri Italy Associazione
Pet levrieri Italy Associazione ha firmato questa petizione

Vi invitiamo a unirvi a noi nel chiedere al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute e al Direttore Generale della Sanità Animale, un intervento istituzionale urgente per autorizzare la ripresa delle adozioni dei cani e dei gatti e dei relativi necessari spostamenti per i controlli preaffidi e affinché le famiglie affidatarie possano portare a casa i cani e gatti adottati. 


Il 24 aprile 2020 alcune importanti associazioni animaliste italiane, Animalisti Italiani, Enpa, Lav, Leidaa, Lndc e Oipa, hanno sottoposto all’attenzione del governo questa richiesta, evidenziando come le adozioni di cani e gatti provenienti dai rifugi o direttamente dalle strade hanno un rilevante ruolo sociale, morale ed economico, e che i provvedimenti assunti per fronteggiare l’emergenza sanitaria le hanno bloccate del tutto o quasi. 



Inoltre, il prolungato blocco delle adozioni, ormai quasi due mesi, sta comportando seri rischi per il benessere psichico degli animali che si trovano nei rifugi e nei canili e seri problemi di sovraffollamento per le strutture.

Questo appello è stato ripreso con forza il 3 maggio dall'Ufficio di Presidenza dell’Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali, presieduto dall’on. Michela Vittoria Brambilla (Fi), e composto dalla vicepresidente sen. Loredana De Petris (LeU), la vicepresidente sen. Loredana Russo (M5S), le segretarie di presidenza on. Paola Frassinetti (FdI), on. Patrizia Prestipino (Pd) e sen. Rosellina Sbrana (Lega).

Il 1 maggio anche la nostra associazione Pet levrieri Onlus ha avanzato la medesima richiesta al Governo, evidenziando come numerose famiglie attendono di poter finalmente portare a compimento percorsi di adozione iniziati prima dell’inizio dell’emergenza, e molte altre sono impazienti di poter iniziare le procedure necessarie di adozione: permettere a queste persone di accogliere un pet nelle proprie case sarebbe in questo momento un importante contributo di serenità e un grande conforto.

Peraltro, le norme di prevenzione necessarie, e in particolare quelle relative al distanziamento sociale e all’uso di dispositivi di protezione individuale, sono facilmente implementabili, essendo la consegna dei cani e le attività connesse realizzabili in spazi aperti e senza assembramenti.

Riaprire le adozioni sarebbe un segnale di normalità, piccolo ma importante, in grado di ridare in sicurezza speranza e gioia a molte persone e benessere a molti cani e gatti.

Auspichiamo, quindi, che sia dunque possibile non soltanto riprendere al più presto le adozioni ma anche il libero trasporto degli animali destinati all’adozione o già adottati e i relativi necessari spostamenti per il trasferimento in famiglia dei quattrozampe.


Confidiamo che il Governo possa accogliere questi appelli già all’inizio della fase 2 e permettere ai canili, rifugi e associazioni animaliste di riprendere il lavoro sulle adozioni e i relativi spostamenti dando chiare indicazioni nelle FAQ del Viminale su come svolgerle in piena sicurezza e rigore.

Per favore firmate e divulgate la petizione. 


Grazie!

Riferimenti
https://www.nelcuore.org/?p=46789
https://www.petlevrieri.it/emergenza-covid-19/nostro-appello-al-governo-per-la-ripresa-delle-adozioni-dei-cani-e-gatti/
https://www.oipa.org/lettera al governo
https://www.nelcuore.org