Dossi e autovelox in Viale Monza: più sicurezza stradale a NoLo

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Egregio Sindaco Sala, Egregia Vice Sindaco Scavuzzo,
sono una cittadina alle prese con un serio problema di sicurezza stradale: la velocità insensata e incontrollata delle auto su Viale Monza.

Abito tra Loreto e Pasteur e davanti al mio portone sono presenti delle strisce pedonali sulle quali quotidianamente rischio la vita con mio figlio: le auto arrivano  a  velocità imbarazzante costringendomi a lanciarmi per la strada agitando forsennatamente le braccia affinché le macchine comincino a rallentare e io possa recuperare il passeggino e attraversare in maniera sicura con il mio bambino.

Confrontandomi con i membri del gruppo NoLo su Facebook (meravigliosa e attivissima comunità che conta ad oggi quasi 6400 cittadini) e in seguito all’ennesimo incidente mortale avvenuto la notte dello scorso 27 ottobre in cui ha perso la vita la mia coetanea Dragana Pecirep, ho appreso che il problema è sentito e condiviso da tutta la comunità da Loreto a Gorla.

Abbiamo dunque deciso portare alla Vostra cortese attenzione questo tema, affinché  possa essere discusso, analizzato e conseguentemente affrontato attraverso l’attuazione di  misure di sicurezza – rallentatori, dossi o autovelox – che possano rendere più sicuro non solo l’attraversamento pedonale ma anche la circolazione delle auto su tutta Viale Monza.

Ho fino ad oggi inoltrato diverse segnalazioni come singola cittadina attraverso la pagina Facebook del Comune e contattando il numero di telefono 02.02.08 senza alcun riscontro: so bene quanto la sicurezza stradale sia centrale per il vostro operato e spero dunque che questo appello, ora condiviso con i miei concittadini di NoLo, possa essere da Voi ascoltato. 

I miei più cordiali saluti, 

 

Clio Zanon



Oggi: Clio conta su di te

Clio Zanon ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giuseppe "Beppe" Sala: Dossi e autovelox in Viale Monza: più sicurezza stradale a NoLo". Unisciti con Clio ed 226 sostenitori più oggi.