No all'autosostituzione della linea ferroviaria Rovigo-Chioggia, si al suo potenziamento

No all'autosostituzione della linea ferroviaria Rovigo-Chioggia, si al suo potenziamento

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
Rifondazione Comunista Chioggia ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Giunta Regionale del Veneto e a

Il giorno 22 marzo 2021, il Sindaco di Chioggia Alessandro Ferro ha comunicato che vi è la volontà da parte della Regione Veneto di trasferire almeno il 20% del trasporto ferroviario su gomma. Il motivo sarebbero i dati economici sulla linea preoccupanti e lo scarso numero di utenti. La volontà è quella di "tagliare i rami secchi" mediante l'autosostituzione e premiare le linee più frequentate aumentando le corse (vedi comunicato regionale dell'assessora De Berti del 28 novembre 2018). 

Noi pensiamo che questa sia una logica fallimentare: occorre potenziare il servizio affinchè le persone lo usino di più, renderlo contemporaneo e non "vintage" con treni nuovi, puliti, accessibili alle persone disabili e tali da trasportare un numero congruo di bici. Un servizio che sia una vera alternativa alle auto, con corse frequenti e al servizio delle necessità di chi si muove per esigenze di lavoro, studio, turismo e svago.

Sostieni quindi la nostra petizione, promossa dal Circolo di Chioggia del Partito della Rifondazione Comunista per opporti all'autosostituzione della linea ferroviaria Chioggia-Rovigo e favorire il suo potenziamento.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!