Riabilitazione protesti e cancellazione elenco cattivi pagatori causa Pandemia

Riabilitazione protesti e cancellazione elenco cattivi pagatori causa Pandemia

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!

Riabilitazione protesti e cancellazione elenco cattivi pagatori causa Pandemia, facendo salvo il diritto di credito dei rispettivi creditori.

Il lungo periodo pandemico ha comunque sottratto la possibilità di recupero economico a tutti i cittadini, tra cui anche i protestati ed i cattivi pagatori.

Questi ultimi, in casi normali avrebbero potuto avere occasioni di recupero economico per riabilitarsi e/o per pagare comunque i propri creditori, per cancellare il proprio nominativo dall'elenco dei cattivi pagatori.

Occasione purtroppo svanita causa pandemia.

Da non sottovalutare che la pandemia oltre a bloccare in toto l'economia per ben oltre due mesi,  la ripresa è stata ed è tutt'ora lenta e faticosa.

Purtroppo, quando l'economia nazionale si rallenta i primi ad essere economicamente colpiti sono i soggetti che già avevano difficoltà economica .

Ecco perché oggi andrebbero maggiormente aiutati i soggetti che nel periodo precedente al Covid -19 avevano già difficoltà economiche, riabilitando e cancellando i loro nominativi dall'elenco cattivi pagatori proprio per dare a questi "ultimi" la possibilità di rialzarsi, dando la stessa fiducia che viene costantemente chiesta a tutti i cittadini in periodi di difficoltà

Invito l’attuale Governo di voler procedere con un decreto legge mirato ove si andrà a disporre ad horas la cancellazione dell’elenco cattivi pagatori ed immediata riabilitazione al protesto, facendo salvo il diritto di credito dei rispettivi creditori o quantomeno dare la possibilità anche ai protestati e cattivi pagatori di poter far richiesta di finanziamento di € 25.000,00 con il decreto liquidità, poiché la Pandemia ha colpito tutti indistintamente.

Facendo richiamo ai principi della nostra Costituzione Tutti i cittadini Italiani sono uguali innanzi alla legge, Cosi come la dignità di ogni cittadino italiano dev'essere tutelata in base ai Principi Costituzionali.

Sarebbe uno spiraglio di luce per tutte quelle persone che in questo periodo di crisi sociale ed economica successive al lock-down, già si trovavano a vivere una momentanea situazione di difficoltà con prestiti, leasing o altre forme di credito a rate posti in essere prima dell’entrata in lock-down.

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!