Parità di accesso alla pensione anticipata fra disabili del pubblico e del privato

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


La normativa italiana prevede che l'accesso anticipato alla pensione per i disabili sia diverso se si tratta di disabili privati o pubblici.

Nel primo caso l'accesso anticipato alla pensione riguarda Il beneficio riguarda i seguenti lavoratori dipendenti (Circolare INPS 35/2012): 1) non vedenti (art. 1, comma 6, del D. Lgs. n. 503 del 1992; Circolare Inps n. 65/1995); 2) invalidi in misura non inferiore all’80% (art. 1, comma 8, del D. Lgs. n. 503 del 1992; Circolare Inps n. 65/1995).

Nel secondo caso non basta il riconoscimento dell’invalidità generica, ma è necessario che il richiedente si sottoponga ad una visita medica presso le commissioni sanitarie dell’Inps, anche se è già stato riconosciuto invalido civile, queste devono riconoscere un'invalidità specifica (e non ai sensi della legge sull’invalidità civile, cosiddetta invalidità generica). In altre parole deve essere attestata o un' inabilità assoluta e permanente a proficuo lavoro (inabilità non assolutamente invalidante ma tale da impedire la collocazione lavorativa continua e remunerativa del dipendente) o un'inabilità assoluta e permanente alle mansioni svolte sempre che l'Amministrazione non trovi un'altra mansione idonea per il lavoratore.

Insomma siamo di fronte a due trattamenti diversi per la medesima fattispecie: un invalido all'80% riconosciuto dalla Commissione INPS se è dipendente privato può andare in pensione anticipatamente, se dipendente pubblico deve in pratica ripresentarsi alla medesima Commissione per vedersi riconosciuta un'inabilità assoluta e permanente a proficuo lavoro. Perchè?

Chiediamo al Ministro del lavoro di farsi carico perché cambi questa normativa che, fra l'altro, contrasta con il principio di uguaglianza di trattamento dei cittadini e, di più, di quelli che soffrono di inabilità.



Oggi: Giulio conta su di te

Giulio Musenga ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giuliano Poletti: Parità di accesso alla pensione anticipata fra disabili del pubblico e del privato". Unisciti con Giulio ed 231 sostenitori più oggi.