Gli infermieri: un bene prezioso per l’intera collettività da preservare e tutelare

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Nel 2018 in Italia

Essere infermieri è un lavoro bellissimo, durissimo, difficilissimo.
Ti spinge a conoscerti dentro, a mostrare il tuo lato più empatico, a non arrenderti quando tutto intorno a te è contro di te.
Quando sembra tutto perduto per chi stai rianimando/ assistendo/ intubando/visitando/medicando.

Essere infermieri è tanta determinazione, voglia di fare, prendersi cura e farsi letteralmente carico di un processo di assistenza sempre più articolato e complesso.

Essere infermieri è avere sempre ben in mente gli studi fatti, gli aggiornamenti faticosi ma necessari per non rimanere mai indietro con l’evoluzione della scienza.

Siamo sottopagati, veniamo spesso accusati di qualsiasi mancanza accada all’interno di un reparto o di un servizio, a volte denunciati, maltrattati e persino menati da qualche parente o paziente perché si è aspettato troppo in sala d’attesa.
Ma sarà per me sempre motivo di orgoglio dire SONO UN’INFERMIERA.


Un infermiera che chiede SOLO che quelle competenze specialiste, acquisite ed avanzate, non rimangano solo sulla pergamena della nostra laurea o dei nostri master, ma che vengano riconosciute a livello sociale politico ed economico del nostro Paese. 



Oggi: Silvia conta su di te

Silvia Fortunato ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giulia Grillo: Gli infermieri: un bene prezioso per l’intera collettività da preservare e tutelare". Unisciti con Silvia ed 311 sostenitori più oggi.