Disabilita' e' Dignita'! Non siamo fantasmi!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


DOVE C'E' UN DISABILE C'E' QUALCUNO CHE SI PRENDE CURA DI QUEL DISABILE . NEL CASO SPECIFICO I GENITORI IN PRIMIS SI FANNO CARICO CON TUTTA LA FORZA POSSIBILE , DELLE PROBLEMATICHE COME CONSEGUENZA DI TALI CONDIZIONI. LE DIFFICOLTA ' SONO IMMENSE , LA PIU' SEMPLICE DELLE COSE NELLE FAMIGLIE DIVENTA UN PROBLEMA DA AFFRONTARE. NON ESISTE QUALCUNO CHE POSSA FARSI CARICO DEI MOLTEPLICI SITUAZIONI CHE SI DEVONO AFFRONTARE , GESTIRE UN FIGLIO DISABILE E' LA RINUNCIA A SE STESSI , E' TROVARE LE GIUSTE SOLUZIONI PER AIUTARLO AD AFFRONTARE IL PRESENTE .PER TANTO IN UN MOMENTO DOVE E' NECESSARIO SUPPORTARE IL DISABILE ECONOMICAMENTE PER AFFRONTARE CON MENO PROBLEMI LE ESIGENZE PERSONALI DELLO STESSO,ANCHE IL GENITORE CHE SE NE PRENDE CURA,  DOVREBBE ESSERE SOSTENUTO IN TAL SENSO. UN SUPPORTO ECONOMICO CHE DIA DIGNITA' ALLA PERSONA CHE AFFRONTA GIORNO DOPO GIORNO UNA DOPPIA SOFFERENZA QUELLA PER IL FIGLIO E QUELLA PER SE STESSO, DIMENTICANDO LA PROPRIA CARRIERA ,E LE PROPRIE NECESSITA', LAVORANDO INCESSANTEMENTE .LA DIGNITA' NELLA DISABILITA' PER ABBATTERE LE BARRIERE DELL'INCOMPRENSIONE . SOSTIENICI...GRAZIE DI CUORE!