Cosa c'è nei vaccini? chiediamolo alla scienza!

In un momento in cui sono sempre più numerosi i casi segnalati di reazioni gravi correlabili alla somministrazione di farmaci vaccini, come fra l’altro confermati dal Rapporto dell’AIFA del 2017 (http://www.aifa.gov.it/sites/default/files/Rapp_Vaccini_2017_0.pdf), ci dovremmo porre tutti il ragionevole dubbio che l’aumento da 4 a 10 o 14 vaccini possa costituire non più solo un semplice "insulto" farmacologico al sistema immunitario ma una più probabile e grave offesa alla integrità psicofisica di ognuno ed in particolare di coloro che sono in età evolutiva.
In un Paese in cui la corruzione è fortemente incidente in molti settori economici ed in particolare in quello sanitario e farmaceutico, sostenere l'obbligo vaccinale , PERDERE IL "DIRITTO DI DECIDERE" é una pericolosa idiozia. Scegliere di rimanere indifferenti di fronte a tutto questo potrà essere fatale un giorno se, per un qualsiasi ragionevole motivo, incompreso da chi ha interessi diversi dalla cura della tua salute, vorresti consapevolmente soprassedere e aspettare.
Per questi motivi, dovremmo tutti chiedere
a gran voce la cancellazione della obbligatorietà delle vaccinazioni imposte dalla legge Lorenzin per ristabilire un sacrosanto principio: “IN ASSENZA D’URGENZA E NECESSITA’ NESSUNO DEVE ESSERE OBBLIGATO A CURE PERICOLOSE”. E i bambini, in età evolutiva, debbono essere i primi soggetti da tutelare.
Insisto e chiedo a questo Governo, a questa maggioranza parlamentare: COERENZA, CORAGGIO E RISPETTO!!!

3 years ago
Shared on Facebook
Tweet