PETIZIONE CHIUSA

Giubileo aperto ai disabili

Questa petizione aveva 23.942 sostenitori


Lo scorso 8 dicembre si è aperto a San Pietro il Giubileo della Misericordia. Nei prossimi mesi milioni di pellegrini arriveranno a Roma, attraverseranno le sue strade e passeggeranno tra le sue piazze. E vorranno, soprattutto, visitare le sue chiese, patrimonio incredibile di questa città. Un piacere che però tante persone si vedranno negato. Parlo di chi ha una disabilità. Sì, perché gran parte dei cammini giubilari è quasi del tutto inaccessibile. E delle otto chiese che ne fanno parte, come ha denunciato l’Associazione Luca Coscioni, solo tre sono prive di barriere.

Oltre all’insufficienza di strutture alberghiere idonee e ai disagi di un trasporto pubblico spesso poco attrezzato, un pellegrino disabile a Roma è costretto a rinunciare alla visita di basiliche come San Giovanni in Laterano o di chiese come San Salvatore in Lauro. 

Soltanto San Pietro, Santa Maria Maggiore e San Giovanni Battista dei Fiorentini sono totalmente accessibili. Tutte le altre - Santo Spirito in Sassia, San Salvatore in Lauro, Santa Maria in Vallicella, San Giovanni e Santissima Trinità dei Pellegrini - hanno barriere architettoniche che impediscono l’accesso a chi è in carrozzella. Possibile organizzare un Giubileo dedicato alla misericordia, tagliando fuori così tanti cittadini?

Mi piacerebbe che questa fosse davvero una città per tutti. E che un evento come il Giubileo, prima di altri, non accettasse barriere o discriminazioni.

Per questo lancio un appello, una sfida: rendiamo queste chiese accessibili a tutti. E facciamolo entro la fine del Giubileo. Cominciamo da qui.



Oggi: Cesare conta su di te

Cesare Bocci ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giubileo aperto ai disabili". Unisciti con Cesare ed 23.941 sostenitori più oggi.