Decision Maker Response

Regione Lazio’s response

Aug 16, 2017 — Con gli sms solidali la Protezione Civile ha raccolto circa 28 milioni di euro. Il 14% del totale, pari a 3,920 milioni, è stato destinato alla Regione Lazio. Le risorse vanno ad aggiungersi a quelle già stanziate dal Commissario straordinario per eseguire interventi di adeguamento sismico su edifici scolastici che presentano un quadro complessivo di danni molto gravi e di vulnerabilità molto elevato.
In particolare, i fondi raccolti attraverso gli sms solidali finanzieranno i lavori nella scuola Primaria e Secondaria di 1° grado di Poggio Bustone, della Secondaria di 1° grado di Collevecchio e della scuola dell’Infanzia di Rivodutri. L’obiettivo, è evidente, è quello di assicurare l’immediato ripristino del normale svolgimento delle attività didattiche limitando i disagi per gli alunni e le famiglie. Garantire il diritto allo studio è un obiettivo di primaria importanza, ben oltre ogni distinzione tra i comuni all’interno o all’esterno del cratere.
La proposta di destinare alle scuole citate i fondi raccolti con gli sms solidali – va ricordato- è stata prima discussa in occasione del Comitato istituzionale del 5 luglio 2017 (a cui hanno partecipato i rappresentanti istituzionali dei 15 Comuni del cratere e della Provincia di Rieti) , e poi valutata e accolta dal Commissario straordinario del Governo, dal Capo della Protezione Civile e dal Comitato dei Garanti.

Si ricorda, infine, che i finanziamenti fino al 100% della spesa sono previsti per tutte le strutture scolastiche presenti nell’area del cratere, e più in generale per tutti gli edifici, sia pubblici che privati. Tutto questo, ovviamente, vale anche per i comuni più colpiti, come Accumoli e Amatrice, per i quali, oltre alle risorse utilizzate per fronteggiare l'emergenza, sono già stati previsti circa 30 milioni di euro di investimenti per interventi su opere pubbliche, scuole comprese.

La Regione Lazio continuerà a lavorare ogni giorno in piena trasparenza per tutte le popolazioni colpite dal sisma e per riportare il futuro in questi luoghi.