Cambiamo la Giustizia Italiana

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


A chi si ostina ( popolo, assetato di sangue più che di giustizia!) a dire che il Signore accusato di reato, neppure ancora ascritto dall'A.G., invoca immediata punizioni esemplare a seguito delle confessioni di alcuni detrattori, intendo far notare che le confessioni di per se stessa non è niente. Ed infatti, neppure davanti ad una confessione si può avere l'immediata certezza della commissione del fatto-reato confessato. Sembrerà strano ma è proprio così, anche perchè, se fosse diversamente, (con un Giudice prezzolato o incapace di esserlo) non ci sarebbe bisogno di attendere la sentenza e si potrebbe addirittura applicare subito la pena prevista per il medesimo reato dal codice penale (non vi pare?), peraltro con enorme risparmio di tempo e di spesa (a cosa servirebbero i Tribunali in tale ipotesi?). Inoltre, sfugge a tanti e, sopratutto, a quasi tutti i cittadini "non addetti ai lavori", che il codice penale prevede anche l'ipotesi che l’ interessato venga convocato a deporre. Dico questo solo per far meglio comprendere che pure la più evidente confessione deve essere sempre accertata, con i necessari riscontri, dall'AG procedente, nonchè successivamente valutata in sede dibattimentale da chi è preposto a giudicare



Oggi: Giovanni conta su di te

Giovanni Salamone ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giovanni Salamone: Cambiamo la Giustizia Italiana". Unisciti con Giovanni ed 22 sostenitori più oggi.