Intitolare una Via di Campaegli a Gisella Venditti

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


La prematura scomparsa di Gisella Venditti e Guido Petrocchi per incidente stradale lascia un vuoto nella comunità di Campaegli.
Dal 1984 Gisella era presente sul territorio e ha sempre combattuto, negli ultimi anni anche insieme a Guido Petrocchi, per evitare che ci fossero speculazioni edilizie e che Campaegli venisse cementificata. Questo suo impegno nella difesa del territorio le ha causato ripetuti attacchi in varie forme, fino ad arrivare agli incendi dolosi alle sue proprietà (la Club House prima, la Locanda poi).
Ha sempre teso una mano al prossimo, ad esempio durante forti nevicate che hanno bloccato alcuni comuni dell'abruzzo ha messo a disposizione della protezione civile il gatto delle nevi di Campaegli da circa 20 posti .

Soprattutto, è stata sempre un punto di riferimento per abitanti e turisti di una località senza servizi, garantendo la vita del posto. Se molti turisti hanno continuato a frequentare Campaegli lo si deve al fatto che sapevano che avrebbero trovato quel punto di riferimento che era la Locanda, per qualsiasi necessità, in qualunque mese dell'anno.

Per questo chiediamo che, a memoria dell'attivismo di Gisella, le sia intitolata una via a Campaegli, proprio in quel parco naturale che ha sempre cercato di tutelare.



Oggi: Michelangelo conta su di te

Michelangelo D'Ambrogi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giovanni Mitelli: Intitolare una Via di Campaegli a Gisella Venditti". Unisciti con Michelangelo ed 508 sostenitori più oggi.