PETIZIONE CHIUSA

Un minuto di silenzio o due minuti di silenzio?

Questa petizione aveva 35 sostenitori


La celebrazione del minuto di silenzio per ricordare un fatto tragico sta assumendo dimensioni surreali.
Intanto noto con piacere che si stanno diradando gli applausi durante quei 60 secondi e il silenzio invece domina tra il pubblico, salvo qualche raro caso di “malato di protagonismo” ( chiaramente trattasi di eufemismo).
Ma trascorso il minuto di silenzio si dà inizio alla gara e in pochi secondi il fatto drammatico appena ricordato finisce nel dimenticatoio e si assiste ad azioni, falli e decisioni che scatenano reazioni primordiali.
Il minuto di silenzio , a quel punto, pare non aver prodotto alcun insegnamento ma sia stato solamente un atto dovuto, oserei dire burocratico.
Perchè il C.O.N.I e il Panathlon International  non approfondiscono l'idea di ripetere il minuto di silenzio quando la gara si conclude? Forse questa idea verrà sbeffeggiata, ma resta il nodo di fondo che ogni persona deve affrontare: la dimensione umana di un fatto tragico non può sconvolgerci ad intermittenza.
Lo sport potrebbe rappresentare il traino verso una società più solidale e più rispettosa verso chi non è più tra noi.



Oggi: Paolo conta su di te

Paolo Pizzi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Giovanni Malagò: Un minuto di silenzio o due minuti di silenzio?". Unisciti con Paolo ed 34 sostenitori più oggi.