CELEBRIAMO LE VITTIME DELLA PANDEMIA CON LA "GIORNATA MONDIALE DEL SILENZIO"

CELEBRIAMO LE VITTIME DELLA PANDEMIA CON LA "GIORNATA MONDIALE DEL SILENZIO"

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!

Gianmarco Maggiolini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Luciana Lamorgese (Ministro dell'Interno) e a

EN/FR/ES

Buongiorno a tutti, sono Gianmarco Maggiolini, giornalista e fotografo freelance. Ho lanciato questa raccolta firme perché vorrei fosse indetta il 3 novembre di ogni anno la “GIORNATA MONDIALE DEL SILENZIO”, una giornata dedicata a iniziative culturali e commemorative in ricordo di chi è stato strappato ai propri cari dal Covid19. Nel corso di questa giornata si potranno promuovere manifestazioni culturali, dibattiti, cerimonie, incontri e momenti comuni di ricordo, in particolare nelle scuole.

Perché una “Giornata del Silenzio”? Da un lato, la Pandemia ci ha costretti a convivere con il SILENZIO facendoci comprendere il suo valore e significato più profondo; dall'altro, questo virus, subdolo e assassino, ha decimato una intera generazione di genitori e nonni avvolgendoli nel SILENZIO.  Le parole del medico anestesista Felice Spaccavento a tal riguardo sono illuminanti: "Quando si è affetti da una grave malattia i familiari possono esserti vicini. Quando hai il Covid, invece, sei solo, con il terrore che si legge nei tuoi occhi. Attorno a te c'è il SILENZIO, quello della rianimazione, interrotto solo dal suono dei monitor e dagli allarmi". Il Covid19 ha allontanato milioni di persone dagli affetti più cari, isolandole negli ospedali, nelle terapie intensive e nelle RSA. In molti Paesi le persone più povere ed emarginate ci hanno lasciato in SILENZIO senza poter ricevere un ultimo saluto, molti abbandonati in bare spoglie o avvolti in lenzuola anonime e tumulati frettolosamente in fosse comuni.  

IL SILENZIO PIÙ GRANDE RIGUARDA LE “VITTIME COLLATERALI” DEL COVID-19: milioni di persone che, PUR NON ESSENDONE STATE CONTAGIATE, non sono state messe nelle condizioni di usufruire del diritto a una cura adeguata per altre patologie e le loro condizioni si sono aggravate fino alla morte. Nei Paesi occidentali, a causa dell’emergenza sanitaria, sono nettamente aumentati i decessi causati da malattie coronariche, diabete o cancro. In Africa, invece, la malnutrizione favorisce la diffusione del Covid-19 tra i più piccoli aumentandone il tasso di mortalità. La fragilità dei sistemi sanitari e la crisi economica scatenata dal Covid-19 hanno favorito nei Paesi in via di sviluppo l’incremento dei decessi per tubercolosi, malaria, Aids e molte altre malattie.

HO BISOGNO DEL TUO SOSTEGNO! SOTTOSCRIVERE QUESTA PETIZIONE SIGNIFICA CONTRIBUIRE ALLA REALIZZAZIONE DI UNA GIORNATA CHE SARÀ DEDICATA AL RICORDO DI MILIONI DI PERSONE IL CUI SACRIFICIO HA DIMOSTRATO COME SALUTE PUBBLICA, TUTELA DELL’AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE SIANO LEGATE TRA LORO IN MANIERA INDISSOLUBILE.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!