CHIEDIAMO ARBORICOLTURA CERTIFICATA PER IL VERDE PUBBLICO E DIVIETO DI CAPITOZZATURA!

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Al Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare,

Al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Troppo spesso si vedono viali alberati o singole piante ridotte a un tronco spoglio, con qualche foglia appesa qua e là: è la cosiddetta "capitozzatura", pratica assai sconveniente e parecchio dannosa per la salute e la stabilità della pianta. E' ormai noto ai più come questo tipo di potatura sia un danno economico, ambientale e paesaggistico, ma ciò non impedisce a Comuni e altri enti pubblici di commissionare lavori di manutenzione del verde pubblico a ditte di giardinaggio o sedicenti arboricoltori che però immancabilmente dimostrano di non essere in grado di portare a termine una corretta e professionale potatura.
Viene pertanto chiesto che si intervenga con una norma legislativa per imporre la presenza, nei bandi o nei lavori pubblici, di una clausola che impedisca ad arboricoltori non certificati E.T.W. (Europen Tree Worker) di mettere mano sul pubblico patrimonio arboreo, aprendo così la strada ad una corretta e più eco-nomica cura del verde.

La rilevanza paesaggistica del verde pubblico, in alcune aree, e l'impatto economico della manutenzione del verde, su tutto il territorio nazionale, sono da considerari di primaria importanza e non debbono venire trascurati. Congiuntamente a questa richiesta si propone di vietare nella maniera più assoluta la capitozzatura di piante sane, sia pubbliche che private, per i motivi molto ben esposti dalla Società Italiana di Arboricoltura nella sezione apposita del loro sito web " http://www.isaitalia.org/gli-indispensabili/176-documenti/indispensabili/237-perche-la-capitozzatura-e-dannosa.html ".

Sarebbe un chiaro segnale di consapevolezza e di civiltà, raggiungendo anche l'obiettivo di limitare eventuali infiltrazioni pseudomafiose negli appalli di manutenzione del verde pubblico, che tipicamente effettuano drastiche ed eccessive potature al solo scopo di garantirsi lavoro negli anni a venire, aumentando la frequenza della necessità di interventi, sia di potatura che di abbattimento e sostituzione di piante morte in seguito alla capitozzatura.

Grazie



Oggi: Francesco conta su di te

Francesco Isotti ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Gian Luca Galletti: CHIEDIAMO ARBORICOLTURA CERTIFICATA PER IL VERDE PUBBLICO E DIVIETO DI CAPITOZZATURA!". Unisciti con Francesco ed 25 sostenitori più oggi.