Salviamo il mare della Locride

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Salviamo il mare della costa jonica calabrese .  Le coste calabresi continuano a subire la minaccia della mancata depurazione: Nel mirino ci sono sempre canali, foci di fiumi e torrenti che continuano a riversare in mare scarichi non adeguatamente depurati. Una situazione ben nota che in alcuni casi raggiunge record assoluti: Per questo è giusto che vengano prese in esame le foci dei fiumi, torrenti, gli scarichi e i piccoli canali che spesso troviamo sulle nostre spiagge: queste situazioni sono i veicoli principali di contaminazione batterica dovuta all’insufficiente depurazione dei reflui urbani che attraverso i corsi d’acqua arrivano in mare. la carica batterica che arriva in mare rappresenta non solo un problema ambientale ma anche un rischio per la salute umana. Chiediamo quindi alle autorità competenti di intensificare i controlli nelle zone più prossime a queste fonti di inquinamento, frutto di una  cattiva gestione del sistema depurativo sia dei comuni costieri che dell’entroterra. il problema depurativo è una criticità che probabilmente è alla base del forte decremento delle presenze turistiche registrato nella nostra regione. E i problemi purtroppo sembrano non mancare neanche durante quest’estate, come si evince dai numerosi casi segnalati da bagnanti e turisti alle amministrazioni competenti . È necessario portare a termine la vera grande opera pubblica di cui necessita la Calabria: l’attento monitoraggio degli impianti di depurazione esistenti, il loro corretto funzionamento e un programma di interventi di efficientamento e adeguamento che permetterebbe una volta per tutte di uscire dall’emergenza depurativa che rischia di compromettere irrimediabilmente una delle maggiori risorse di questo territorio.cit Legambiente Calabria.Chiediamo al Presidente della regione Calabria,all’assessore all’ambiente regionale ,al ministro dell’ambiente e della tutela  del territorio e del mare on.Galletti di dare risposte concrete e veloci per la risoluzione di questo problema che ormai da troppo tempo offende il nostro territorio.Il mare per noi calabresi è il liquido amniotico di un grande grembo materno che ci accomuna e senza il quale è difficile sopravvivere.Confidando nella buona politica mi auguro si voglia affrontare seriamente e responsabimente questo disastro che ogni giorno è sotto i nostri occhi



Oggi: Giovanni Iole conta su di te

Giovanni Iole Papandrea ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Gerardo Mario Oliverio: Salviamo il mare della Locride". Unisciti con Giovanni Iole ed 435 sostenitori più oggi.