Universitari: facciamoci sentire!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Abbiamo inviato una lettera al Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi (apri allegato lettera), in veste di giovani consiglieri comunali e di universitari, al fine di sensibilizzare ulteriormente il governo riguardo ad alcune problematiche che, in questo periodo di emergenza, sono particolarmente sentite da noi studenti.

Non è semplice, per famiglie e studenti, riuscire a sostenere tutte le spese che gli studi universitari comportano e, nell’attuale situazione di difficoltà economica, risulta evidente come sia ancora più complicato adempiere a tutti i costi ordinariamente previsti.

Noi giovani abbiamo bisogno di essere supportati con provvedimenti concreti: non vogliamo e non dobbiamo essere trascurati perché rappresentiamo il futuro di questo Paese.

Quindi, sulla base delle suddette riflessioni, abbiamo presentato al Ministro le seguenti proposte:

1) stabilire uno sgravio fiscale sui canoni degli affitti versati dagli studenti fuori sede durante il periodo di emergenza oppure attuare altre misure che ne agevolino il pagamento;

2) sollecitare la società "Trenitalia S.p.A." affinché garantisca un pronto rimborso degli abbonamenti acquistati che non sono stati utilizzati a causa dell'epidemia;

3) in accordo con gli atenei, rivedere i crediti formativi necessari validi per ottenere le borse di studio.

Tuttavia, potremmo ottenere dei risultati solo affrontando uniti questa battaglia: firma anche tu la petizione per dare più forza a questa iniziativa, perché "da soli si va veloci, ma insieme si va lontano".

Universitari: facciamoci sentire!