Fuochi d'artificio e botti emettono migliaia di tonnellate di sostanze cancerogene

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


L'ambiente soffre: cambiamenti climatici, concentrazioni di gas nocivi nell'aria, oceani pieni di plastica...

Così non va bene!

Dobbiamo diventare più sensibili verso madre natura ed essere pronti a cambiare le nostre abitudini.

Una cosa che si potrebbe fare, ottenendo grossi benefici per la qualità dell'aria e per la salute degli animali e dell'uomo, è vietare i fuochi d'artificio.

I fuochi d'artificio producono diossine e polveri sottili (PM10), le sostanze che vengono immesse nell'aria sono: arsenico, antracene, tetracloruri, alluminio, cloruro mercuroso, solfati di rame, acido gallico, clorati, piombo, etc...

Inoltre nella polvere pirica si trovano nitrato di potassio, carbone e zolfo.

Tant'è che anche in India ed in Cina si promuovono iniziative per vietare l'uso dei fuochi d'artificio: a Delhi in India, la corte suprema ha proibito la vendita dei fuochi d'artificio, mortaretti e bengala.

In Cina il governo di Pechino ha invitato i cittadini ad astenersi dall'usare i fuochi d’artificio per i festeggiamenti del Capodanno Cinese. E i cittadini sembrano essere favorevoli.

Oltre ciò, i fuochi d'artificio sono devastanti per la salute degli animali domestici e selvatici. Gli animali hanno un udito molto più sviluppato di quello dell'uomo per cui rimangono molto spaventati e possono morire d'infarto o fuggire perdendo l’orientamento esponendosi ad incidenti gravi.

Anche molti uomini pagano per i botti di capodanno, ogni anno abbiamo centinaia di feriti anche gravi e possono capitare anche casi di morte.

Proponiamo di sostituire i fuochi d'artificio con spettacoli composti da giochi di luci e musiche che vanno a ritmo dei fuochi producendo uno spettacolo piacevole da vedere.

Casa Panacea raccoglie le firme da presentare al Ministro dell'Ambiente Sergio Costa ed al Commissario europeo per l'Ambiente Virginijus Sinkevičius per far bandire i fuochi d'artificio che tanti danni creano.

Proponiamo, eventualmente, di sostituirli con spettacoli di luci e suoni.

Segui gli sviluppi della petizione sulla nostra pagina Facebook CasaPanacea.