NO AL RITIRO DEGLI USA DAL TRATTATO DI PARIGI, DIFENDIAMO IL MONDO DAI DISASTRI NATURALI

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


ecco il mio testo bilingue del problema da risolvere che riguarda tutti in tutto il Mondo

All’attenzione di tutto lo stimato personale dell’ufficio Affari Pubblici del Fondo Monetario Internazionale,
mi chiamo Andrea De Casa e vivo in Italia. Scrivo con la presente poche linee alla luce della mia forte preoccupazione per le minacce all’equilibrio economico e all’ambiente indotte da fenomeni globali quali il riscaldamento terrestre. Colgo l’occasione per fare modestamente appello a tutti i commendevoli Dirigenti dell’International Monetary Fund (IMF) in grado di prendere decisioni affinchè colgano ogni potenziale occasione futura per sottolineare quanto sarebbe di beneficio, se non addirittura essenziale per la salute del Mondo, che gli Stati Uniti D’America riconsiderino la loro decisione di ritirarsi dal rispetto delle condizioni del Trattato di Parigi stipulato nel 2016. Mi permetto modestamente di suggerire, per quanto non sia assolutamente un esperto di relazioni diplomatiche pubbliche, di ricordare al Governo degli USA che i disastri indotti dagli uragani potrebbero benissimo essere contenuti attraverso il giuramento del rispetto delle condizioni poste dal suddetto Trattato di Parigi. Queste preoccupate esortazioni potrebbero essere espresse pubblicamente ad ogni occasione favorevole come, ad esempio, l’eventualità che L’IMF DECIDA DI STANZIARE FONDI DI QUALSIASI ENTITÁ COME SOSTEGNO ALLA RICOSTRUZIONE A SEGUITO DEGLI URAGANI OCCORSI E ANCORA IN CORSO SUL TERRITORIO NORDAMERICANO. Alla luce di quanto appena scritto, penso sia perfettamente sensato richiedere con fermezza agli Stati Uniti d’America di non ritirarsi dal rispetto del Trattato di Parigi. Un sentito ringraziamento,
cordiali saluti, Andrea De Casa

URGE UNITED STATES OF AMERICA NOT TO DROP OUT OF PARIS TREATY. YOU CAN DO QUITE A LOT TO CURB GLOBAL WARMING INDUCED NATURAL DISASTERS
Attn.
To all esteemed personnel of IMF Public Affairs’ office.
This is Andrea De Casa, from Italy. I’m writing down these few lines being particularly concerned with future environmental and economic balance trheats brought into being by global phoenomena such as global warming. I humbly call on You and all IMF commendable decision-making and managing Directors to take any prospective useful chanche to highlight how having United States of America reconsider their decision to back out of 2016 Paris Treaty would be beneficial and maybe even essential for the whole world. I allow myself to suggest, even though I am not an expert in public diplomatic relations, to remind USA Government how Hurricanes’ induced disasters might well be curbed by vowing to abide by the Paris Treaty reccomendations. This concerned pleas might be brough on whenever the opportunity rolls around; that may occur, for instance, in case IMF WOULD DECREE ANY ALLOTMENT OF FUND TO HELP RECONSTRUCTIONS IN USA UPON RECENT AND STILL ONGOING HURRICANES’ STORMS. In this light, I guess It would be perfectly reasonable to firmly demand USA not to back out of Paris Treaty. Heartfelt thanks
Best regards,
Andrea De Casa



Oggi: Andrea conta su di te

Andrea De casa ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Fondo Monetario internazionale: NO AL RITIRO DEGLI USA DAL TRATTATO DI PARIGI, DIFENDIAMO IL MONDO DAI DISASTRI NATURALI". Unisciti con Andrea ed 15 sostenitori più oggi.