IL GIARDINO DI VILLA EDEN VENGA RESTITUITO AI VENEZIANI

IL GIARDINO DI VILLA EDEN VENGA RESTITUITO AI VENEZIANI

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Quando arriverà a1.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!

Lucio Angelini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a FONDAZIONE HUNDERTWASSER DI VIENNA

Alla fine dell'Ottocento Frederick Eden, un gentiluomo inglese, si stabilì nell'isola della Giudecca dove diede vita a un giardino magico, un vero paradiso di colori e profumi. Ne raccontò la nascita e le vicissitudini nel libro "A Garden in Venice", pubblicato a Londra nel 1903.Dalla morte dell'ultimo proprietario, l'artista Friedensreich Hundertwasser, avvenuta nel 2000, Villa Eden e lo storico giardino, un tempo frequentato da artisti internazionali, sono stati consegnati alla viennese Fondazione Hundertwasser, che ne impedisce la visita a chiunque. Risulta che il giardino versi in uno stato di completo abbandono, con alberi abbattuti e vegetazione lasciata a se stessa. Chiediamo che la fondazione Hundertwasser individui i modi di offrire ai veneziani la possibilità di tornare a visitare questo lembo prezioso dell'isola della Giudecca. Henry James lo descrisse nel suo famoso romanzo ‘il Carteggio Aspern' e Gabriele D'Annunzio vi ambientò l'ultimo capitolo del suo libro ‘il fuoco'.  La scrittrice giudecchina Roberta Rizzo (Moony Witcher) ne ha parlato nella serie della "Bambina della sesta luna", lo scrittore Lucio Angelini vi ha ambientato la scena clou del noir "Il gondoliere cinese". La regista giudecchina Serena Nono vorrebbe girare un film al suo interno... Sarebbe bello se la Fondazione Hundertwasser riaprisse al pubblico la storica dimora e ne appoggiasse le possibili iniziative culturali. 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.
Quando arriverà a1.500 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere presa in considerazione dai media e dai giornali locali!