Abolizione del regolamento del gioco del calcio.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Con questo semplice atto, verrebbero legittimati tanti titoli conquistati dalla Juventus, in campo nazionale ed internazionale, altrimenti da considerare illeciti oltre che immeritati.

In virtù delle norme finora esistenti, dovrebbero essere revocati quei titoli vinti dalla Juventus con innegabile apporto della categoria che dovrebbe garantire imparzialità e corretta applicazione del regolamento sportivo. 

Teoricamente tale revoca potrebbe essere disposta da un'apposita commissione, che, fatto salvo un frizionale congruo numero di errori di valutazione (che deve essere consentito agli arbitri), individuerebbe i casi in cui le decisioni dei giudici di gara hanno dato un apporto decisivo alle vittorie della squadra attualmente presieduta da Andrea Agnelli.

Teoricamente! Infatti, il ricorso ad una commissione è sconsigliabile, perché impiegherebbe un tempo irragionevole, data l'ingente quantità di episodi da visionare, e perché sarebbe inutile, in quanto la dirigenza del club con sede a Continassa non rispetta nemmeno le sentenze dei tribunali, come quelle recenti a seguito di "calciopoli".

La revoca sarà tuttavia inevitabile per i casi clamorosi, in cui l'errore tecnico è così palese da tacitare e far desistere perfino la dirigenza juventina.

A titolo esemplificativo si riportano solo 3 partite:

Juventus-Liverpool del 29/05/1985 (finale coppa campioni 1985);

Milan-Juventus del 25/02/2012 (campionato 2011/2012);

Juventus-Napoli del 11/08/2012 (Supercoppa italiana 2012).

Sarebbe altresì auspicabile la revoca di quei titoli ottenuti in competizioni a cui la Juventus non aveva ragione di partecipare (ad esempio coppa intercontinentale 1985).

 



Oggi: Stanchideisoprusi conta su di te

Stanchideisoprusi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "FIFA: Abolizione del regolamento del gioco del calcio.". Unisciti con Stanchideisoprusi ed 6 sostenitori più oggi.