FEMMINISTE!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


         Esercitiamo il Nostro Diritto

1.      Vi associate contro l'esistenza di noi Donne nell'àmbito di quel potere politico ottuso e privo di sonorità civile che vi contraddistingue. Quindi legiferate insensatezze sul Femminicidio, lo stupro e lo stalking. Non di meno, avete deciso di elargire un’elemosina per figlie e i figli orfani di una madre uccisa e di un padre assassino a piede libero. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

 2.       Ignorate da sempre l’importante percentuale di PIL GRATUITO prodotto dal duro – e mai pagato - lavoro delle Casalinghe di questa nazione. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

 3.       Designate un apparato giudiziario complice dei crimini della peggior specie; apparato che metodicamente - e senza imbarazzo - sistema lo stupratore di turno nell'abitazione dove ha compiuto lo stupro stesso, permettendogli di reiterare il delitto. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

4.       Alle violenze maschili denunciate dalle Donne – soprattutto nei casi di abuso di potere – rispondete impiegando i troll, figure che intralciano il regolare svolgimento di un confronto. Questi troll hanno ribaltato le accuse mettendo all’indice le Donne stesse, invocando, tra l’altro, un loro personale tornaconto (!). Tutti i media del mondo hanno riportato l’anomalia italiana, unica nel suo genere. Questi troll hanno il compito istituzionale di inviare messaggi provocatori, arroganti o fuori tema capovolgendo la realtà. Vedasi, a questo proposito, le indegne considerazioni ed infondate accuse contro le Donne sulla Sindrome da Alienazione Genitoriale (PAS)... Questi troll da tastiera sono salatamente pagati da voi. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

 5.       Nel nome di un’ipocrita diplomazia, rinchiusa nei suoi oscuri meandri,  riducete al silenzio ogni proposta del Femminismo sulla scena del dibattito politico e sociale della nazione e del mondo: l’utero in affitto_Gestazione per altri (GPA), specie in nazioni poverissime; le torture inflitte alle Donne rifugiate nei lager di partenza e d’accoglienza; la brutalità del caporalato nei confronti delle Donne migranti che lavorano la terra italiana; le mutilazioni genitali femminili; le spose bambine; gli stupri di bambine e bambini all'estero - in altrettante nazioni poverissime - villanamente chiamato turismo sessuale; stupri e abusi che regolarmente si verificano negli oratori e tra le irraggiungibili mura domestiche dei prelati.  Utilizzate i soliti mass-media per screditarci, e infine per cancellarci. Sono i soli mezzi autorizzati a dire la loro, proponendo notizie che fanno soltanto parte di una sciagurata cronaca nera. Siete conniventi con questi media per miserabili interessi elettorali e di categoria. Fingete che le proposte del Femminismo – quello libero dai partiti - non esistano pur di non perdere quella quota di capitale politico maschile che, corrotto quanto voi, è perennemente esaltato e portato sul podio del narcisismo dai media prima citati. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

 6.       Come un pacco rimandate al mittente la Donna che ha partorito, di modo che liberi un posto di lavoro per un vostro elettore. Le assegnate, inoltre, il gravoso compito di sostituire – mai pagata - il sempre più risicato welfare che dovrebbe essere un diritto inalienabile. Propagandate la casalinga vintage - complici i creativi - soggetti che si fanno chiamare artisti pur essendo soltanto burattini guidati dalle vostre fatidiche mani. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

 7.     Sostenete socialmente, giuridicamente e politicamente l’impianto prostitutorio e pornografico per non perdere il voto di 9.000.000 di clienti. Clienti della prostituzione - vale a dire stupratori - che adescano Donne in gravi difficoltà economiche pagando loro un risarcimento del danno: mariti, fratelli, conviventi che dovrebbero essere ri-educati alla rapporto con le Donne. Sullo sfondo favorite uniformemente la manovalanza dei ruffiani che organizza i campi di concentramento dello stupro, in altre parole, i bordelli a livello mondiale. La sensibilizzazione alle relazioni dovrebbe iniziare sin dalla prima infanzia, di modo che la società tutta ne possa beneficiare. La parità è un traguardo che dovete raggiungere voi. E avete la spocchia di chiedere il nostro voto. Noi non vi votiamo.

Questo documento redatto da Giulia Morris e Tonia Sturniolo  è  particolarmente dedicato alle ventisei Donne nigeriane morte in mare il 5 novembre 2017 dopo aver subito torture, violenze e stupri inenarrabili.

 https://www.facebook.com/GiuliaMorris   https://www.facebook.com/tonia.sturniolo



Oggi: Giulia conta su di te

Giulia Morris ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "femm-secretariat@ep.europa.eu: FEMMINISTE! Esercitiamo il Nostro Diritto". Unisciti con Giulia ed 139 sostenitori più oggi.