Annulliamo la revoca della licenza e l'esposto alla procura di rimini per Romano Fenati

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Durante il GP di Misano, il pilota Romano Fenati, dopo ripetuti attacchi contro il futuro compagno di squadra Manzi, ha fatto un gesto antisportivo e assolutamente scorretto nei suoi confronti andando a pinzare la leva del freno dell'avversario a oltre 200 km/h.
Questo, ovviamente, è stato punito con la bandiera nera e con la squalifica per le successive due gare valide per il motomondiale "moto2".
A seguito di questo gravissimo episodio, il team di moto2 Marinelli Snipers ha deciso, a stagione in corso, di rescindere il contratto con il pilota Fenati ed anche il suo futuro team Mv agusta ha deciso la medesima soluzione.

Tutto ciò è già un duro colpo per un pilota, il quale ha sbagliato e come giusto che sia deve pagare, però revocare la licenza e valutare l'apertura di un'inchiesta per omicidio è esagerato.

Romano ha capito il proprio errore dichiarando più volte di aver commesso un gesto insensato ed assolutamente sbagliato e ha già chiesto più volte il perdono di tutti.

Concludendo, si chiede alla Federmoto di annullare la revoca della licenza e alla Codacon di annullare l'esposto verso la Procura per qualunque tipo di reato facendo fede al fatto che nessuno volesse uccidere nessuno e che Romano sia un semplice ragazzo che si sia trovato un una situazione di elevata pressione psicologica mal gestita.



Oggi: francesco conta su di te

francesco guerra ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Federazione motociclistica italiana: annulliamo la revoca della licenza e l'esposto alla procura di rimini per Romano Fenati". Unisciti con francesco ed 425 sostenitori più oggi.