Caso Parma - Sentenza Tribunale Federale Nazionale della FIGC

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Il Tribunale Nazionale Federale della Federazione Italiana Gioco Calcio ha condannato a due anni di squalifica Emanuele Calaiò, calciatore del Parma, il quale si è reso protagonista dello scambio di messaggi con i giocatori dello Spezia alla vigilia della partita incriminata, Parma vs Spezia. La partita sospetta è stata quella che ha sancito l'approdo in serie A del Parma con il rigore sbagliato dallo Spezia.  Inoltre sono stati inflitti 5 punti di penalità al Parma, da scontarsi in serie A. Perchè in Serie A? E' grazie all'illecito commesso (accertato e sanzionato) che il Parma è salito in massima serie, falsando di fatto il campionato, viceversa sarebbe rimasto in B e al più avrebbe dovuto disputare i play off. 

Chiediamo agli organi preposti di adoperarsi per far rivedere questa sentenza anti sportiva.

Il messaggio per il mondo del calcio e dello sport è mortificante e sancisce che si possono combinare le partite per vincere o addirittura salire di categoria, basta scontare qualche punto a danno delle squadre che hanno meritato sul campo la promozione. Pensiamo al messaggio che arriva ai giovani, ai dilettanti e a tutto lo sport. Si aggiungerebbe al "caso Frosinone" con i palloni tirati in campo contemporaneamente da propri tesserati (giocatori)  a gara in corso per ostacolato il corretto svolgimento della gara (violazione art. 17 del codice di giustizia sportiva). Il fatto è stato ripreso da tutte le TV e nell'era del VAR e della prova televisiva ciò che è accaduto è quantomeno offensivo per l'onestà dei cittadini, degli sportivi e dei telespettatori.   

Chiediamo pertanto di riattivare il corretto messaggio sportivo con  la retrocessione del Parma togliendo 3 punti conquistati immeritatamente in serie B, ripescaggio della squadra arrivata seconda sul campo e senza "combine", quindi disputare correttamente i play off. 



Oggi: Pietro conta su di te

Pietro Somma ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Federazione Italiana Gioco Calcio: Caso Parma - Sentenza Tribunale Federale Nazionale della FIGC". Unisciti con Pietro ed 357 sostenitori più oggi.