L'intero SUD escluso dal Giro d'Italia 2019. Firma contro questa discriminazione.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
raffaele carotenuto ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Federazione Ciclistica Italiana (F.C.I.) - Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.)
  • La RCS Sport (partecipata al 100% dalla Rizzoli-Corriere della Sera MediaGroup S.p.A.) e la Gazzetta dello Sport (editore RCS MediaGroup S.p.A.) sono i soggetti organizzatori del Giro d'Italia (11 maggio – 2 giugno 2019).
  • Per tale appuntamento sportivo, un tempo nazional-popolare, si è deciso di escludere l'intero SUD per le 21 tappe del Giro D'Italia 2019.
  • Una decisione che ignora popoli, territori, luoghi e persone. Un scelta che esclude storia, architettura, beni paesaggistici, tradizioni e specificità del Mezzogiorno.
  • Chiamare Giro d'Italia un avvenimento di sport che non “scende” oltre Cassino è inaccettabile.
  • Pertanto, con la la presente i sottoscritti cittadini italiani si appellano alla Federazione Ciclistica Italiana (F.C.I.), ovvero all'organismo di governo del ciclismo in Italia ed allo stesso Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.), alla quale la F.C.I. è affiliata, affinché si possa retrocedere da tale ingiusta decisione, riconsiderando una distribuzione territoriale delle tappe del Giro d'Italia 2019 includendo il SUD del paese. In alternativa non chiamarlo “Giro d'Italia”.
0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!