Direttore Boraso, non possiamo più “attendere”!!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


L’Assessore Saitta ha stabilito che entro la metà di luglio ogni direttore generale dovrà presentare un piano in cui vengano definite le necessità per affrontare le maggiori criticità di ciascuna azienda sanitaria.
L’obiettivo è quello di “arrivare ad aggredire complessivamente il problema liste d’attesa entro ottobre” dice ancora Saitta e ricorda che in base al piano “abbiamo definito per ogni azienda un responsabile delle liste d’attesa, i Direttori Sanitari, che hanno avviato un monitoraggio della situazione per capire quali sono le questioni più sensibili e come aggredirle”.
In base a quanto emerso, ogni azienda sanitaria sottoporrà alla Regione un piano in cui evidenzia le principali necessità per le quali verranno disposti i finanziamenti.
Direttore Boraso, ricorda che per noi dell’ASL TO3 residenti nella Valli pinerolesi non si tratta solo di prendere un bus in più o allungare il tragitto in metropolitana! Non basta accorciare le liste, dobbiamo poter effettuare visite ed esami a distanze ragionevoli e potendo usufruire di mezzi pubblici adeguati!
Direttore Boraso, non possiamo più “attendere”!!



Oggi: Comitato Valpellice per il diritto alla salute conta su di te

Comitato Valpellice per il diritto alla salute ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "fboraso@aslto3.piemonte.it: Direttore Boraso, non possiamo più “attendere”!!". Unisciti con Comitato Valpellice per il diritto alla salute ed 110 sostenitori più oggi.