Contro la chiusura dei "nasoni" a Roma

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


L'amministrazione capitolina e la Sindaca Raggi hanno recentemente approvato la chiusura dei "nasoni", le tradizionali fontanelle romane. 

Le fontane pubbliche della capitale non hanno solo funzione ornamentale ma, come ha giustamente messo in evidenza la Croce Rossa Italiana, anche sanitaria, soprattutto nei mesi caldi come quelli estivi.

La chiusura dei nasoni è un insulto alla romanità, nonché un deliberato attacco alla salute pubblica degli abitanti della Città Eterna. Inoltre, la privazione dell'acqua pubblica voluta dall'attuale amministrazione capitolina permetterà ai commercianti (abusivi e non) di speculare sul prezzo dell'acqua, indispensabile risorsa - sopratutto d'estate - per gli abitanti romani e per i molti turisti. 

Controllare gli sprechi e le fonti di inquinamento si può e si deve. Privare i romani di un bene sanitario, oltre che culturale, è, invece, un delitto. 

Fermiamo la chiusura dei nasoni!   

 



Oggi: Marco Simone conta su di te

Marco Simone Bolzoni ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Facebook: Contro la chiusura dei "nasoni" a Roma". Unisciti con Marco Simone ed 1.402 sostenitori più oggi.