Vittoria

Tutti a Roma

Questa petizione ha creato un cambiamento con 4.054 sostenitori!


1 . Andare Manifestare a Roma per i Nostri diritti nella data prefissata dal Gruppo per chiedere , i 24 punti estrapolati dalle varie regioni che partecipano al gruppo 

1.       Liquidità immediata alle famiglie bisognose e attività che causa covid19 non hanno potuto produrre.

2.       Ridurre la burocrazia (soffoca il sistema della liquidità immediata)

3.       Detassare tutte le filiere produttive nell’immediato per tutto il 2020.

4.       Detassazione immediata Dipendenti che non hanno lavorato (stipendio lordo) e per pareggiare nella stessa forma i Cassaintegrati , per tutto il 2020.

5.       P.IVA, immediata liquidità senza indebitamento di tutte le attività per consentire la ripartenza,(a causa del mancato guadagno dovuto alla chiusura forzata decisa dal Governo) sospensione delle spese di utenza ,  senza nessuna tassa, iva, accise,  per tutto il 2020.

6.       Sovranità monetaria , coniare moneta nazionale sia che stiamo in europa che ne usciamo..

7.       Fuori Unione Europea, e se in europa alle condizioni dell'Italia non come ora, NO MES.

8.       Difendere MADE IN ITALY, in tutte le forme.

9.       Rimborso alle imprese che vantano crediti nei confronti dello stato entro giugno 2020.

10.    Taglio dei parlamentari rapporto: 1 parlamentare ogni 500.000 abitanti.

11.    Taglio degli stipendi ai parlamentari con un un massimo stipendio lordo 5.000 euro.

12.    No vitalizi, No scudo penale.

13.    No Senatori a vita.

14.    Revisione delle pensioni dei Parlamentari (Rapporto di calcolo pari a quelle dei dipendenti comuni, in base ai contributi versati, 40 anni di servizio).

15.    Vaccini Facoltativi scelta dell’individuo senza vincoli o regole istituzionali, in relazione ai Trattati internazionali dei diritti Umani.

16.    Revisione dell’età pensionabile, 35 anni di versamento contributivo per i lavori usuranti fisicamente,40 anni per tutti i lavoratori che svolgono mansioni non usuranti fisicamente (es.impiegati,direttori di aziende...)

17.    Revisione dei punteggi e grado di invalidità, con più controlli alla delibera di essi.

18.    Ristabilire graduatorie dei sussidi e ammortizzatori sociali (es. Case Popolari), con precedenza alle famiglie italiane.

19.    NO alle Cooperative di lavoro, NO contratti interinali e somministrati, NO ai tirocini non retribuiti (obbligo di retribuzione minima 600 euro), ritornare ai contratti collettivi nazionali precedenti ove prevede 3 mesi di prova e poi conseguente assunzione tempo indeterminato con annessa agevolazione contributiva a carico dello stato per i primi 3 anni, questo per incentivare nuove assunzione e rimettere in moto tutte le filiere produttive nazionali.

20.    Obbligo su tutti i settori del premio produzione ai propri dipendenti in base ai bilanci annui delle aziende, e detraibile x le aziende senza tassazioni di sorta.

21.    Controllo delle importazioni dei prodotti in materia di Qualità e Quantità, solo nel caso ce ne sia l’effettiva
necessità tenendo presente in primis in nostro prodotto interno nazionale a tutela del MADE IN ITALY.

22.    Ridare credito al Turismo e alla Cultura Nazionale (fonte indispensabile al nostro paese),con supporto di agevolazioni e incentivi.

23.    Riapertura delle Case Chiuse, come nuove attività controllate in materia di igiene e fiscalità e contribuzione, riconosciute come nuove attività economiche per il territorio (diminuendo così l’illegalità e attività criminali e aumentando introiti per lo stato).

24. Chiusura delle frontiere all'immigrazione se non regolamentata in base alle possibilità ricettive del paese per posti di lavoro, Prima lavoro agli Italiani .



Oggi: TUTTI A ROMA conta su di te

TUTTI A ROMA ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Fabrizio Cattabriga: Tutti a Roma". Unisciti con TUTTI A ROMA ed 4.053 sostenitori più oggi.