Lagarde (ECB), a step back! Lagarde (BCE), un passo indietro!

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Europeans need to cooperate at every level, expecially during crisis. I believe in Europe, I believe in a better Europe!

Gli europei hanno bisogno di collaborare a tutti i livelli, specialmente nei momenti di crisi. Io credo nell'Europa, credo in un'Europa migliore!

Sometimes we define Europe as a dream, but it is far more than that. Europe is our past, present and future: PAST since most of the culture in the Continent was interconnected since Rinascimento and earlier, in spite of never-ending wars among European Countries; PRESENT since our economies are interconnected as never before and our children “look alike” as never before; OUR COMMON FUTURE since even a superficial understanding of geopolitics shows that cooperating is the unique hope we have to fight the EU decline in a global world.
Due to Covid-19, Europe is facing the biggest crisis since II World War, at present mostly in Italy, in a couple of weeks in France, Germany and most European Countries. EU President von der Leyen appears to be perfectly aware of that. Likewise, the European Central Bank could play an important role in prevent the future financial and economic impacts. President Lagarde however, has just proved – once again – to UNFIT such an important role. As European citizens, we expect a significant change in terms of language and actions. President Lagarde, a step back!

Lagarde, un passo indietro! L’Europa è definita talvolta come un sogno, ma è più di questo. L’Europa è il nostro passato, presente e futuro: PASSATO dal momento che la cultura nel continente è stata interconnessa fin dal Rinascimento (e ben prima), nonostante guerre senza fine tra i Paesi europei; il PRESENTE, dal momento che le nostre economie sono interconnesse come mai prima e i nostri ragazzi si “assomigliano” come non mai; il NOSTRO FUTURO COMUNE dal momento che anche una comprensione superficiale delle dinamiche geopolitiche mostra che soltanto insieme si può combattere il declino europeo in un mondo globalizzato. A causa del Covid-19 l’Europa sta fronteggiando la maggiore crisi dalla Seconda Guerra Mondiale, oggi prevalentemente in Italia, entro un paio di settimane in Francia, Germania e la gran parte dei Paesi Europei. Il Preseidente EU von der Leyen sembra esserne consapevole. La Banca Centrale Europea, inoltre, potrebbe svolgere un ruolo importante nella lotta dei prossimi anni all’impatto economico e finanziario del Covid-19; tuttavia la sua Presidente Lagarde si è dimostrata – una volta ancora – inadatta a svolgere questo ruolo importante. Come cittadini europei ci aspettiamo un cambio significativo in termini di linguaggio e azioni. Presidente Lagarde, un passo indietro!