Vittoria

Per la Prevenzione Sismica in Lunigiana è importante mantenere il Genio Civile di Massa

Questa petizione ha creato un cambiamento con 574 sostenitori!


Dal giorno 16/09/2014 il Genio Civile di Massa-Carrara, ha competenza limitata agli interventi strutturali che ricadono nel territorio di costa e quindi riguardano i soli comuni di Massa, Carrara e Montignoso. Interventi,  peraltro, soggetti al semplice deposito del progetto strutturale, stante la bassa sismicità di questi territori. 

Il Genio Civile di Massa-Carrara, quindi non è più competente a trattare i progetti strutturali sul patrimonio edilizio ricadente in zona ad alto rischio sismico quale è quella costituita dai 14 Comuni della Lunigiana, soggetti ai sensi delle vigenti normative al rilascio di Autorizzazione, i quali saranno perciò gestiti direttamente dal Genio Civile di Firenze. 

         Questa riorganizzazione, è sorpendente sia per la tempistica che per i contenuti:

- si realizza  nel pieno della fase di ricostruzione post-terremoto del 21/06/2013 che ha colpito i territori della Lunigiana e della Garfagnana;

- comporta che gli interventi di riparazione dei danni e di miglioramento del comportamento antisismico debbano essere approvati da tecnici che non conoscono il territorio, le specificità strutturali presenti e neppure i fabbricati sui quali si interviene.

Infatti, i sopraddetti progetti strutturali sono, in fase di predisposizione, spesso già  concordati con i tecnici del Genio Civile di Massa che  si sono resi disponibili nei mesi scorsi, ad eseguire sopralluoghi ed incontri con i cittadini e con tecnici della zona (vedi anche l’apertura di uno sportello a Fivizzano).

Tutto questo arrecherà, un evidente difficoltà per gli attori in gioco sia essi tecnici che proprietari e un aggravio dei costi.

          Inoltre il passaggio totale delle competenze al “SETTORE COMPLESSO SISMICA”, facente capo al Genio Civile di Firenze, stante la distanza della Lunigiana dalla sede dello stesso, farà evidentemente  cessare o perlomeno diminuire in maniera rilevante un insieme di azioni finora espletate dall'Ufficio del Genio Civile di Massa da oltre 25 anni, quali:

- discussione in contraddittorio dei progetti presentati dai professionisti che porta ad un più efficace ed efficiente redazione degli stessi con risparmio di tempo e costi;

- frequenti sopralluoghi di controllo durante l'esecuzione dei lavori (spesso anche preventivi),

ovvero un'insieme di attività che possiamo sicuramente definire di PREVENZIONE ANTISISMICA e che hanno sicuramente contribuito al fatto che gli effetti del terremoto del 21/06/2013 siano stati, a detta degli esperti del settore, particolarmente e sorprendentemente limitati.

         Infatti da più parti è stato evidenziato che i danni causati dal sisma del 21/06/2013, di magnitudo 5.2, siano stati relativamente modesti e di molto inferiori di quelli statisticamente attesi dalla Protezione Civile Nazionale.

         Questo è potuto avvenire indubbiamente grazie alle risorse messe a disposizione della Regione Toscana,(vedi legge sulla prevenzione antisismica L.R. 56/1997), ma anche alle azione preventive e di controllo svolte dai tecnici del Genio Civile di Massa che ben conoscono il territorio e la sua specificità.

          E' per questo che Le chiedo di poter riconsiderare una parte dellariorganizzazione,  INTEGRANDO  in modo organico il  Genio Civile di Massa nel SISTEMA COMPLESSO SISMICA della Regione Toscana  in modo che lo stesso mantenga competenza sul territorio della Lunigiana, al fine di non disperdere un patrimonio di conoscenza, maturato in tanti anni di attività, che sicuramente ha influito in modo altamente positivo nell'ottenere, al primo collaudo utile (terremoto del 21/06/2013), risultati straordinariamente lusinghieri in fatto di attenuazione dei danni. 

         Ritengo che il presidio del territorio nonché il contatto con il territorio stesso e la collaborazione con i soggetti in esso operanti, svolto dall’Ufficio del Genio Civile di Massa attraverso l’operato dei suoi  tecnici qualificati, sia la prima e più importante ed efficace azione di PREVENZIONE del RISCHIO SISMICO.

 Giuliano Martini - portavoce del comitato per la ricostruzione post terremoto del 21/06/2013 di Casola in Lunigiana (Ms)



Oggi: giuliano conta su di te

giuliano martini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Enrico Rossi: Per la Prevenzione Sismica in Lunigiana è importante mantenere il Genio Civile di Massa". Unisciti con giuliano ed 573 sostenitori più oggi.