Sessismo e stereotipi: la guerra alle donne condotta anche con le parole.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Siamo esterrefatte di fronte all’ultima esternazione sessista del presidente De Luca . Diciamo basta e invitiamo tutte e tutti ad unirsi alla nostra condanna e protesta
Vincenzo De Luca che delle parole ha sempre fatto un uso spregiudicato, non ha mai disdegnato un linguaggio violento nei confronti di avversari politici o di giornalisti non graditi, a cui aggiunge “battute” volgari, offensive e sprezzanti, quando poi si rivolge alle donne, accompagnando il tutto con la mimica di chi si bea di quello che fa e dice. Lo si vede bene nel video incriminato.
Noi vorremmo sottrarci all’indifferenza e alla normalizzazione dell’uso sessista del linguaggio e alla derubricazione a folclore di esternazioni lesive della dignità di tutte le donne e denunciare quanto possa essere deleterio disconoscere gli effetti che questo può produrre.

E chiediamo che ciascun partito s'impegni ad adottare un "codice" contro le varie forme di discriminazione e per l'adozione di un linguaggio e di contenuti sensibili al genere.

 



Oggi: Le Sufragettes conta su di te

Le Sufragettes ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Elsa Bertholet: Sessismo e stereotipi: la guerra alle donne condotta anche con le parole.". Unisciti con Le Sufragettes ed 294 sostenitori più oggi.