Petition Closed

Eliminare l'amianto dai tubi di Publiacqua Spa

Al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, all'assessore all'ambiente Anna Rita Bramerini, al Consiglio Regionale Toscano, ai Sindaci dell’AATO 3, al Presidente dell'AIT, al Direttore Generale dell'AIT, al Presidente di Publiacqua, ai componenti del CDA di Publiacqua.

Nel rispetto della nostra salute e di quella delle future generazioni chiediamo all'Autority del servizio idrico, alla Regione Toscana e agli enti locali, ai soci pubblici e privati di Publiacqua spa l'immediata eliminazione dei 225 chilometri di tubi in amianto nei Comuni serviti dall'acquedotto a Firenze, Prato, Pistoia e Medio Valdarno; il monitoraggio del livello di contaminazione dell’acqua potabile; il non utilizzo dei polifosfati di zinco per ridurre la cessione di fibre e la massima trasparenza sulle analisi e sui processi di eliminazione delle tubature, da praticare in sicurezza per i lavoratori, senza caricare ulteriormente la tariffa o con l'intervento della fiscalità generale.

Nei 46 Comuni serviti da Publiacqua circa 225 chilometri di tubature sono realizzate in amianto. Il 36% di queste condotte sono adduttrici, rami principali della rete che collegano gli impianti di prelievo alle tubature secondarie di quartiere.

Le condotte in amianto con l’usura tendono a rilasciare fibre che inquinano l’acqua, esponendo il nostro organismo al rischio di contatto. Tale rischio cresce via via che le tubature, invecchiando, si sfibrano o si rompono. L’acqua contaminata utilizzata a scopi igienici (igiene della casa, personale, degli indumenti) quando evapora rilascia nell’ambiente fibre di amianto che possono essere inalate e causare gravi danni all’apparato respiratorio con effetti devastanti.

Nel 2013, l’Unione Europea, riconosce tra le malattie dovute all’amianto anche quelle provocate dall’ingestione di fibre d’amianto. Nella risoluzione "sulle minacce per la salute sul luogo di lavoro legate all'amianto e le prospettive di eliminazione di tutto l'amianto esistente (2012/2065(INI))", si "sottolinea che tutti i tipi di malattie legate all'amianto [...] come pure diversi tipi di tumori causati dall'ingestione di acqua contenente tali fibre, proveniente da tubature in amianto – sono stati riconosciuti come un rischio per la salute e possono manifestarsi addirittura dopo alcuni decenni, in alcuni casi anche dopo più di quarant'anni".

La necessità di un costante monitoraggio del livello di contaminazione, data la criticità delle condotte destinata a peggiorare con il passare degli anni, è stata richiamata sin dalla fine degli anni Novanta da un’indagine sulla contaminazione da fibre di amianto nelle acque potabili in Toscana che registrò una contaminazione del 24% dei campioni esaminati.

PERTANTO CHIEDIAMO

- A partire dal 2015 sia predisposto un piano triennale di eliminazione delle condotte in amianto, in piena sicurezza per i lavoratori e senza attendere il nuovo piano d’ambito che entrerà in vigore dopo il 2021.

- Sia avviato un piano di monitoraggio che verifichi il livello di contaminazione dell’acqua potabile nei 46 Comuni.

- Siano resi noti i risultati delle analisi in tempo reale sia i risultati delle analisi delle acque sia i punti di prelievo dei campioni sottoposti ad analisi.

- Venga impedito l’uso di polifosfati di zinco al fine di costituire un biofilm all’interno delle tubature in amianto con l'obiettivo di ridurre la cessione di fibre. Tale sostanza può causare nfatti gravi problemi alla salute.

This petition was delivered to:
  • Sindaco di Firenze
    Dario Nardella
  • Presidente della Regione Toscana
    Enrico Rossi
  • Sindaco di Pistoia
    Samuele Bertinelli
  • Autorità Idrica Toscana, direttore
    Alessandro Mazzei
  • Publiacqua Spa
    Presidente e Cda
  • Assessore regionale all'ambiente
    Anna Rita Bramerini
  • Autorità Idrica Toscana, direttore
    Emilio Bonifazi
  • Sindaco di Firenze e della Città metropolitana
    Dario Nardella
  • Sindaco di Prato
    Matteo Biffoni
  • Presidente del Consiglio regionale toscano
    Alberto Monaci

No Amianto Publiacqua started this petition with a single signature, and now has 2,917 supporters. Start a petition today to change something you care about.