PETIZIONE CHIUSA

Liberiamo dai sassi le nostre piazze

Questa petizione aveva 60 sostenitori


Egregio sig. Sindaco,

da oltre 500 anni un grosso masso a centro di piazza Vucciria, impedisce la libera circolazione delle immondizie, ed è stato probabilmente il principale ostacolo alla carrabilità della piazza stessa.

Abbiamo accolto con favore la sostituzione delle balate storiche con nuova pavimentazione più al passo con i tempi, e riteniamo il sistematico abbandono di una delle piazze più famose della città, perseguito con tanta determinazione ed ostinazione, la dimostrazione che la sua amministrazione sa essere coerente nel perseguire un obiettivo.

Serve l’ultimo gesto, plateale e simbolico.

Riteniamo infatti non ancora sufficiente quanto fin qui fatto, l’immondizia e questo sasso, che i residenti tra cui un immigrato austriaco continuano a chiamare fontana, spesso cadendo nell'irragionevole convinzione che sia memoria storica e peggio ancora un’opera d’arte, non possono e non devono coesistere. La preghiamo di volere provvedere alla rimozione del sasso in linea con il restante degrado della piazza. Lo stesso potrà essere facilmente ricollocato in una delle ville bene delle città o essere destinato quale basamento per il tram.

Siamo talmente certi della impossibile coesistenza che in subordine, qualora non fosse possibile la rimozione del sasso di cui sopra, invitiamo a ricollocare i cumuli di immondizia altrove, cercando di fare mantenere nella nuova destinazione il valore semantico e simbolico che la stessa ha assunto in città.

Alla sua prima sindacatura ero giovane e ricordo che la cifra fu la rimozione delle immondizie. Eravamo scioccati. Non riconoscevamo più la nostra città. A tutti è dato di riparare ai propri errori. Lei sa farlo e non  ha sprecato l’opportunità quando questa si è presentata e di questo le sono grato.

Venti anni dopo finalmente riconosco la Palermo nella quale sono nato.

Giovanni Callea

Passivista Palermitano

Socio fondatore e presidente dell’associazione

Fuori i sassi dalle nostre piazze



Oggi: Giovanni conta su di te

Giovanni Callea ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Egregio Sig. Sindaco di Palermo Onorevole Avvocato Prof. Leoluca Orlando.: Liberiamo dai sassi le nostre piazze". Unisciti con Giovanni ed 59 sostenitori più oggi.