PETIZIONE CHIUSA

NO alla GUERRA, fermiamo la predazione del VENEZUELA Sovrano... No alle sanzioni !

Questa petizione aveva 62 sostenitori


A volte il gesto più semplice racchiude un grande eroismo , non essere indifferente fà la differenza . La tua firma può essere un indispensabile strumento di pace per il Venezuela.... La guerra di 4ª generazione di cui siamo vittime, si libra in forma inusuale ma non meno crudele ed ha gia mietuto molte vittime fermiamola ! Prima per fomentare il caos interno e l'ipernflazione le oligarchie produttive complici hanno fatto sparire i generi di consumo e il denaro contante, entrambi vengono tuttora dirottati verso i paesi di frontiera (Colombia e Brasile e le Antille) dalle mafie dei narcos opportunamente pilotate , poi si sono attivate cellule terroriste e destabilizzatrici ,reclutate per lo più nella delinquenza  comune, guidate e addestrate da mercenari esperti in guerriglia urbana prestati dalla CIA; le azioni sono state coordinate dai "politici" locali prezzolati che le hanno fatte coicidere con manifestazioni pseudo-pacifiche dietro le quali si scudavano i terroristi . Si è cercato in ogni modo ma per fortuna senza successo, di propiziare una guerra civile che richiedesse un intervento "pacificatore"dell'ONU come quello di Libia per intenderci ; qui intervengono i media main stream che col loro potere di convincimento ci fanno credere quello che vogliono , estrapolando dal contesto e farcendo di menzogne ogni notizia in video o spezzone o foto che sia tutto pur di piegare la verità al servizio dell'idea unica; così nello spaccato di una realtà virtuale e distorta retroalimentata dai media che si incrociano coi social prende vita una incongruente definizione del"politically correct", manipolato fino a farci vedere solo il lato buono degli oppositori di Maduro mentre al tempo creano un'immagine terrorifica assolutamente irreale dei socialisti al potere, creando una dissociazione psicotica collettiva nella cosmopolita minoranza oppositrice che finisce per credere alle propie bugie; si genera un senso di appartenenza che alimenta un odio viscerale della minoranza accomodata verso le masse fedeli al socialismo : colpevoli di permettere col loro consenso maggioritario la permanenza di questo "regime" basato su una "minacciosa" uguaglianza che mina la società di caste. Riassumendo i media main stream da sempre al servizio dell'idea unica neoliberale sono riusciti a generare una corrente d'opinione mondiale, delegittimando subdolamente il presidente socialista democraticamente eletto dal 52% degli elettori nel 2013, si demonizzano costantemente con ogni bassezza possibile il presidente e tutti i suoi ministri ; definendo di volta in volta Maduro come un brutale dittatore o un narcotrafficante ma noi che sappiamo la realtà lo difendiamo insieme la libertà e ai diritti calpestati del popolo sovrano del Venezuela; sottoposto iniquamente a severe sanzioni economiche e commerciali che danneggiano il paese isolandolo di fatto internazionalmente ; queste misure che affamano ulteriormente il popolo sono illegittime, poichè contrarie al sacrosanto diritto di autodeterminazione dei popoli sancito dai trattati internazionali ; Maduro anche se legittimamente eletto è "colpevole" di incarnare la volontà di emancipazione di una Nazione che percorre consapevolmente la via del socialismo democratico. Si è cercato di propiziare una guerra civile ma non ha funzionato il governo non si è indebolito anzi , il suo consenso è notevolmente aumentato con la chiamata al potere costituente voluta e approvata da oltre otto milioni di persone; malgrado tutti i sotterfugi e le violenze delle opposizioni che hanno impedito ad oltre due milioni di persone di esprimere il loro voto, non sono riusciti ad impedire che il Popolo Sovrano democraticamente riprenda nelle sue mani il potere per pacificare il paese ; oggi tutti ipoteri sono supreditati ai 540 costituenti i quali il popolo cosciente ha saviamente delegato a rappresentarlo, effettivamente indetta la costituente il Venezuela è ritornato "magicamente" alla pace e all'operosità; però i predatori non ne sono contenti perchè vogliono a tutti i costi controllare le nostre risorse minerarie fra cui il PETROLIO: si perchè il 29% delle risorse di "oro nero" del globo sono qui, non dimentichiamo poi che le risorse gassifere sono ugualmente fra le prime al mondo; così come quelle di ferro, bauxite, carbone, coltan, oro, platino, diamanti, argento,rame,ed ogni elemento della tavola periodica ... tutti indispensabili per mantenere alto il tenore di vita e la supremazia delle OLIGARCHIE dell'occidente industriale non certo delle masse; tutti questi elementi indispensabili alla conservazione del POTERE economico-politico mondiale nelle mani di pochi  sono qui concentrati nella nostra munifica terra.  NO, non si tratta di azioni "umanitarie" per difendere gli oppressi e riportare la democrazia, sono tutte spudorate menzogne !  Come sempre del resto... dell'ennesimo tentativo di ESPOLIAZIONE di un popolo con la complicità di un gruppo di oligarchi locali fatti passare per eroi della libertà dai media prezzolati; sappiate che al di là dei falsi miti è propio il petrolio del Venezuela che ha alimentato il boom industriale dell'occidente ma sopratutto degli USA, essendo stato il maggior esportatore mondiale di greggio fino al 1962 in cambio ha ricevuto una affiliazione d'onore al terzo mondo ; oggi pero il popolo venezuelano è politicamente cosciente dei propi diritti e non cede anzi resiste e si fa forte nella lotta , ecco allora che scatta la ritorsione economica e le BRUTALI SANZIONI decretate da Trump per gli USA e dai Lider pantomimici della comunità europea; sanzioni che la vostra firma, quella di ognuno... può "volendo" revocare dimostrando che al di sopra dei POTERI NEFASTI delle oligarchie la volontà dei popoli che prendono coscienza si impone sovrana . La pressione dei paesi lacchè delle Oligarchie Finanziarie vicini e lontani, esercitata in detrimento al diritto internazionale contro le istanze democratiche e partecipative non avrà la meglio sul VERO POTERE dei popoli  : isolare il Venezuela e "strozzarlo" commercialmente ed economicamente sanzionandone gli scambi commerciali, bloccando tutte le nostre risorse economiche all'estero e impedendoci di esportare liberamente le nostre materie prime condanna alla fame un popolo nobile e glorioso; comunque non ci fanno paura, in altri tempi sotto la guida di Bolivar siamo stati capaci di cacciare l'impero spagnolo da questo continente; oggi col vostro aiuto e la vostra comprensione forse è sufficiente una firma per fermarli, abbiamo bisogno della vostra solidarietà , non si tratta di un gesto eroico ma di una semplice FIRMA che sancisce la presa di posizione netta di milioni di occidentali contro lo sfruttamento e in favore dell'uomo. Siate fra quelle avnguardie gia consapevoli della necessità di un altro modello di sviluppo in favore dei popoli e degli ecosistemi fate "MURO" contro il turbocapitalismo depredatore che si nutre delle nostre anime !  Trenta milioni di persone ve ne saranno grate in questo angolo BENEDETTO di mondo che ha accolto con calore molti vostri connazionali, fra i quali anche me vostro umile mediatore di una cultura globale nuova connaturata all'uomo e non al mercato globale. Firma contro ogni subdola guerra travestita da progresso per la libertà dei popoli , per la tua libertà di coscienza !



Oggi: Vincenzo conta su di te

Vincenzo Vecchione ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Donald Trump: NO alla GUERRA, fermiamo la predazione del VENEZUELA Sovrano... No alle sanzioni !". Unisciti con Vincenzo ed 61 sostenitori più oggi.