PETIZIONE CHIUSA

Calcio femminile su tv e giornali! Partiamo dal gioco per eliminare la disparità di genere

Questa petizione aveva 149 sostenitori


Non avrei mai pensato di arrivare a fare questo…lanciare una petizione per dare evidenza ad una realtà che evidenza non ne ha!! Invece ora sono qui a parlare di Calcio Femminile perché da poco mi sono avvicinata a questo mondo e ho scoperto che è un mondo fantastico, fatto di Persone splendide che fanno tanti sacrifici per riuscire a conciliare lavoro, studio, vita quotidiana. Nei loro occhi la passione, sempre, nonostante tutto, nonostante i loro sforzi alla fine non portino a nulla. Perché, parliamoci chiaro, di Calcio Femminile non c’è traccia da nessuna parte!!! Almeno negli altri sport se gioca la Nazionale o se qualche eccellenza italiana partecipa a tornei il trafiletto si rimedia… di Volley, Tennis, Scherma, Sci, Nuoto si parla…di Calcio Femminile no, mai!!!  Ho provato a scrivere ai giornali, la maggior parte mi ha ignorato, uno solo mi ha risposto ma la risposta non mi ha soddisfatto...allora giro la domanda che ho fatto a quel giornale, la giro a tutti voi e vi chiedo di unirvi a me nello stesso coro, perché sono fermamente convinta che questo piccolo cambiamento possa portare a qualcosa di positivo!!! Questa è la mia lettera:

“Ho riflettuto a lungo se inviare o no questa lettera…forse perché, leggendo altre storie di donne, un po’ mi sono vergognata: ma come, si parla di difficoltà a trovare lavoro, di lettere di licenziamento in bianco, di minacce in caso di gravidanza (tra l’altro, provata sulla mia pelle) e tu stai qui a frignare perché il calcio femminile  non viene trattato con la stessa dignità di quello maschile? Ma come ti viene in mente? Parlare di calcio vuol dire non avere spessore, figuriamoci lamentarsi per quello femminile! Ma poi ho guardato la foto di mia figlia, 13 anni, vestita con quei  pantaloncini troppo grandi per le sue gambette fine e ho ripensato al sorriso ingenuo quando, dopo una partita terribile contro dei maschietti che le hanno riempite di insulti, ha risposto alla mia domanda  “Ma tu vuoi vivere di questo? E’ questo il tuo futuro” . Non c’è stato bisogno di parole, i suoi occhi si sono illuminati mentre i miei si oscuravano perché un futuro in quel mondo non potrà mai averlo..….disparità, in tutto….nel lavoro, nello sport, nella vita. E allora mi sono detta, ma si scriviamo! Rimarrà uno sfogo, ma almeno quello ci sarà stato. E poi non voglio fare come i soliti italiani che si lamentano e non agiscono mai, come quelli che dicono Roma è sporca e buttano la carta per terra, no non voglio fare questo ma voglio insegnare alle mie figlie che ognuno di noi è un contributo al cambiamento, per quanto piccolo possa essere. Quindi eccomi qui, a chiedere perché?  Perché non viene dedicato spazio (attenzione, non ho detto uguale spazio ma solo spazio perché ora di spazio non ce n’è)  sulle pagine dei giornali alla realtà del calcio femminile? Perché, quando apro la pagina dello sport, non trovo i risultati delle partite della domenica o della Nazionale Italiana femminile? Forse potrebbe essere un inizio, un cambiamento sciocco, insignificante, privo di spessore ma un inizio.  Forse, leggendolo tutti i giorni sul giornale, diventerà normalità, e nessuno guarderà più mia figlia camminare per strada con i calzoncini troppo larghi come un alieno...magari dopo un po’ sarà normale assumere una donna incinta o una neomamma”

La questione importante è: come possiamo pensare di non subire discriminazioni nella vita se ne subiamo anche per cose leggere come lo sport? Allora proviamo a partire da qui, iniziamo dal gioco. Aiutatemi a mettere in moto il cambiamento, aiutatemi a  rendere normale quello che dovrebbe essere normalità, aiutate le donne sportive ad avere lo stesso trattamento degli uomini!!!!! Sono convinta che arriverà un giorno in cui non ci sarà più bisogno di lanciare petizioni o di imporre quote rosa semplicemente perché non si parlerà più di uomini e donne ma solo di Persone.



Oggi: Silvia conta su di te

Silvia Polidori ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Direttori dei quotidiani: Calcio femminile su tv e giornali! Partiamo dal gioco per eliminare la disparità di genere". Unisciti con Silvia ed 148 sostenitori più oggi.