Arezzo rivuole il suo ospedale

Arezzo rivuole il suo ospedale

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Pier Giorgio Ferrantini ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Prof. Alessandro Ghinelli (Sindaco di Arezzo) e a

L'ospedale San Donato di Arezzo è entrato nella rete degli ospedali covid 19 e non è più a disposizione della cittadinanza provinciale come principale riferimento diagnostico terapeutico interventistico. Gli aretini sono stati derubati del loro  presidio sanitario più importante.
Questa scelta si configura come un grave danno per tutta la comunità.
E' uno spreco di risorse essendo una struttura sovradimensionata per l'emergenza covid (nel capoluogo sono individuabili altri insediamenti velocemente riconvertibili allo scopo come parte dell'area ex Lebole)
Frammenta e disperde sul territorio i presidi sanitari limitando fortemente l'efficacia degli interventi di cura
Gli aretini stanno subendo una pesante limitazione delle proprie possibilità di cura con gravi rischi per la propria salute.
Per questo chiedono che, nel più breve tempo possibile:

  1. il San Donato  torni ad avere il ruolo di riferimento ospedaliero territoriale,
  2. si individui una struttura covid alternativa

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!