Firmiamo per la riapertura dell'ambulatorio ex ASL SEGRATE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


I cittadini di Segrate, preoccupati e amareggiati, chiedono risposte chiare, certe e celeri, sulla riapertura del Poliambulatorio sito in via Rovagnasco e sul futuro dello stesso.
Risale al 7 Maggio la delibera della Regione con le linee guida per la graduale riapertura delle prestazioni e ricoveri ordinari. Altre strutture socio-sanitarie , pur con le necessarie e dovute precauzioni sanitarie legate al’emergenza Covid, hanno riaperto e ripreso l’attività ordinaria.
Ma i cittadini di Segrate, che si recano alla struttura della nostra città trovano ancora le porte chiuse. Chiamando i servizi di prenotazione, si viene dirottati presso presidi in altri comuni. Creando un forte disagio nella popolazione , specialmente ma non solo, tra la popolazione anziana e quella sprovvista di mezzi autonomi.
Destano inoltre in noi forte preoccupazione le notizie trapelate su organi di stampa locale che gettano un’ombra sulla salvaguardia delle prestazioni erogate (nel numero e nella qualità) nel nostro Poliambulatorio.
Come sappiamo, l’ultimo piano organizzazione aziendale strategico (POAS) dell’ASST Melegnano Martesana prevedeva un accentramento a Segrate di diverse branche specialistiche , con un incremento da 5 a 16. Leggiamo che su questo potenziamento ci sarebbe adesso un grosso punto interrogativo. L’emergenza Covid ci indica invece che la direzione da seguire sia quella di potenziare la sanita’ e medicina di territorio.

Premesso questo, i firmatari di questa petizione sono a richiedere al Direttore Generale dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Melegnano Martesana e al Direttore Socio sanitario della stessa:
1. Un incontro con una delegazione di cittadini, primi firmatari della presente, per conoscere il piano di riapertura del Poliambulatorio, le tempistiche e le sue modalità.
2. La garanzia che non saranno effettuati tagli al Poliambulatorio di Segrate rispetto a quanto deciso e indicato nel POAS 2016/2018.
3. Un avvio di confronto, post Emergenza Covid, su potenziamento Del Poliambulatorio di Segrate aumentandone servizi e accessibilità oraria. Con l’ipotesi di evoluzione dello stesso in un Presidio socio sanitario territoriale (PreSST) con la collaborazione di medici di famiglia , infermieri e altri operatori socio sanitari disponibili nel nostro territorio.