Impediamo che il villino padronale di Villa Lais venga murato

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Siamo un'associazione di volontariato, Amici Villa Lais. Villa Lais si trova nel VII (ex IX) Municipio di Roma. Ci occupiamo della Villa dal 2014, anno in cui cessò il servizio di chiusura serale della Villa, come accadde per altre ville e parchi di Roma. Subito cominciò un evidente degrado (spaccio ed uso di droghe, siringhe usate lasciate a terra, ragazzi che entravano all'interno della Villa con i motorini, ecc.)

Con l'aiuto di molti residenti della zona riuscimmo a raccogliere, ogni mese per 6 mesi, i soldi per pagare un servizio di vigilanza che chiudesse la villa. Quando il Municipio riprese il servizio di chiusura serale della Villa, abbiamo però continuato ancora ad occuparcene in altri modi. Abbiamo organizzato una festa per il Natale 2015, con l'addobbo di alcuni alberi della Villa, coinvolgendo nella creazione degli addobbi i ragazzi della scuola primaria G. Rodari e secondaria Tibullo. Stagionalmente organizziamo giornate di pulizia della Villa, sostenuti a volte dal personale del Servizio Giardini, e coinvolgendo ragazzi e bambini, affinché da queste giornate imparino il rispetto del bene pubblico. Dalla fine degli anni '90 inoltre la Villa ha ospitato diverse iniziative culturali; è stata sede, fino a pochi mesi fa, del Centro Famiglie del Municipio; nella sua cappella sconsacrata si celebrano inoltre matrimoni civili, purtroppo fino il 31 gennaio 2019.

Ora improvvisamente il VII Municipio vuole mettere fine a tutto questo!

Dichiarando che la struttura non è più agibile, e che non sono disponibili i soldi per i lavori di ristrutturazione, il municipio ha deciso di MURARLA! Murare un edificio storico risalente nel suo nucleo originario al XVII secolo, con all'interno affreschi di valore, significa condannare alla rovina totale questo piccolo gioiello del Comune di Roma, un patrimonio che è un bene di tutti i cittadini romani, non solo del VII Municipio. Significa rendere inutili i soldi spesi in passato per il restauro dell'edificio.

Chiediamo a chiunque ami Roma, con i suoi grandi ma anche piccoli tesori, di firmare questa petizione affinché il VII Municipio torni sui suoi passi e si impegni a trovare gli strumenti politici, finanziari e progettuali necessari a garantire che il casale padronale prosegua il proprio scopo: servire la comunità, impedendo così che sia perpetuato l'ennesimo scempio ai danni della nostra città.

 

Associazione Amici Villa Lais