Petition Closed
Petitioning Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri

Dimissioni dell' Assessore D'Iorio per incompatibilità etica e deontologica


Al Sindaco di Acerra chiediamo l’immediata rimozione dall’incarico di Assessore al Bilancio dell’Avv. Alessandro D’Iorio, divenuto incompatibile con l’esercizio di una funzione pubblica.

Il disastro ambientale perpetrato ai danni del territorio di Acerra ad opera della Ditta Pellini il cui quadro accusatorio è stato ricostruito con straordinaria e magistrale puntualità dalla D.ssa Ribera, evoca anche intollerabili complicità dei Pellini con pezzi fondamentali delle Istituzioni e dell’apparato comunale.

Perchè in aula tra gli avvocati della difesa di Pellini c'era un Assessore del Comune di Acerra?

Nell’aula dell’udienza, si è distinta la presenza, all’interno del Collegio di difesa dei fratelli Pellini, del dott. Alessandro D’Iorio, Assessore al Bilancio dell'attuale giunta del Comune di Acerra. Crediamo che ci sia un' incompatibilità etica e deontologica e una palese confliggenza tra i ruoli dell'assessore in questione con l'incarico pubblico ricoperto e la veste di legale a difesa degli imputati. Si segnala che quattro tra gli imputati del presente procedimento, ricoprivano autorevoli cariche all’interno del Comune di Acerra.

Per questo inoltro istanza al Sindaco di Acerra, affinché revochi il mandato conferito all’assessore D’Iorio, delegato al Bilancio.

Letter to
Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri
Al Sindaco di Acerra chiediamo l’immediata rimozione dall’incarico di Assessore al Bilancio all’Avv. Alessandro D’Iorio, divenuto incompatibile con l’esercizio di una funzione pubblica.

Il disastro ambientale perpetrato ai danni del territorio di Acerra, con lucida e inqualificabile criminalità, è una delle ipoteche più serie e delicate sul suo futuro e, in ogni caso, fonte di angoscia e preoccupazione per ogni mamma, padre o famiglia nella nostra città. Il quadro accusatorio, ricostruito con straordinaria e magistrale puntualità dalla D.ssa Ribera, evoca anche intollerabili complicità della Ditta Pellini con pezzi fondamentali delle Istituzioni, sulla cui fedeltà tutti contano, e dell’apparato comunale.

Perchè in aula tra gli avvocati della difesa di Pellini c'era un assessore del comune di Acerra?

Nell’aula dell’udienza, si è distinta la presenza all’interno del Collegio di difesa dei fratelli Pellini, del dott. Alessandro D’Iorio Assessore al Bilancio dell'attuale giunta del Comune di Acerra. Doveroso appare sottolineare l’incompatibilità etica e deontologica e la palese confliggenza tra i ruoli ricoperti dall'assessore in questione, nella composita veste di legale a difesa degli imputati e l'incarico pubblico ricoperto. En passant si segnala che, quattro, tra gli imputati del presente procedimento, ricoprivano autorevoli cariche all’interno del Comune di Acerra. Motivi, questi, che inducono ad inoltrare istanza al primo cittadino di Acerra, affinché revochi ad horas il mandato conferito all’assessore D’IORIO delegato al Bilancio.