Vittoria

No al declassamento di Palazzo Ducale di Mantova.

Questa petizione ha creato un cambiamento con 65 sostenitori!


Questa petizione è volta al futuro di Palazzo Ducale di Mantova e alla sua indipendenza territoriale con la direzione della Soprintendenza ai beni Storico Artistici ed Etnoantropologici da anni ormai ubicata a Mantova per salvaguardare l'enorme Patrimonio Culturale racchiuso nelle sale della Reggia dei Gonzaga, simbolo non solo della nostra città, ma dell'Arte nazionale ed internazionale.

Invito il ministro Franceschini a continuare il suo lavoro di riorganizzazione e accorpamento in tutt'Italia delle sopritendenze ai beni artistici a quelle architettoniche, ma senza dimenticarsi del rischio che corre il museo più vasto d'Europa racchiuso nella Reggia dei Gonzaga, con i suoi 35mila metri quadrati di sale affrescate, giardini, cortili, gallerie senza citare la celebre Camera degli Sposi affrescata da Andrea Mantegna che ha riaperto il 19 luglio 2014 dopo circa due anni di "doloroso isolamento" a causa del sisma.

E' inconcepibile che non compaia Palazzo Ducale di Mantova nei venti futuri Grandi Musei che il ministro vuole istituire e che affiderà a direttori tramite concorsi cui potranno partecipare anche manager esterni e stranieri.

Mi rivolgo a tutti coloro che vorranno aiutarmi con questa petizione, non solo come cittadino mantovano, ma anche come studente universitario specializzato nelle discipline diagnostiche inerenti ai Beni Culturali, nonchè ex stagista presso il laboratorio di restauro dell'ancora attuale Soprintendenza, al fine di salvaguardare la quotidiana, assidua, continua presenza viva di una direzione da parte della Soprintendenza per la tutela di Palazzo Ducale e di tutto il suo Patrimonio Culturale.



Oggi: Riccardo conta su di te

Riccardo Trazzi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Dario Franceschini: No al declassamento di Palazzo Ducale di Mantova.". Unisciti con Riccardo ed 64 sostenitori più oggi.