Inasprimento delle sanzioni per guida distratta dei veicoli a motore

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


La guida di veicoli a motore abbinata all'uso  (telefonate, lettura o invio di testi scritti) di apparecchiature elettroniche quali telefoni cellulari, tablet  computer o e-book reader è diventata oggi una delle maggiori cause di incidenti che provocano danni e nel caso peggiore morte. La sola presenza di sanzioni blande, o peggio di sanzioni economiche che in base al reddito di chi commette infrazioni possono essere scarsi deterrenti suggerisce di creare delle sanzioni accessorie che facciano un opera di dissuasione veramente seria. L'idea che mi ero proposto di lanciare era quella di applicare una serie di sanzioni che gradualmente non diano più la possibilità a chi è recidivo di potere nuocere con un suo comportamento pericoloso. La mia idea è quella di istituire alla prima infrazione per guida distratta la sospensione della patente abbinata al sequestro del veicolo, alla seconde infrazione si passerebbe nuovamente alla sospensione della patente ma con l' aggravamento della confisca del mezzo che a differenza del sequestro farebbe perdere definitivamente il possesso del mezzo. La terza recidiva in caso di sanzione porterebbe alla revoca della patente e nuovamente alla confisca del mezzo. Questo sistema di dissuasione eliminerebbe il fattore economico e porterebbe su un piano di parità tutti i conducenti di mezzi, creando devvero un meccanismo di dissuasione  efficace. I mezzi eventualmente confiscati andrebbero venduti e il ricavato della vendita versato al Fondo vittime della strada. 



Oggi: Sergio conta su di te

Sergio Gioveni ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Danilo Toninelli: Inasprimento delle sanzioni per guida distratta dei veicoli a motore". Unisciti con Sergio ed 16 sostenitori più oggi.