A Genova la sede della "Agenzia Nazionale per la sicurezza delle infrastrutture"

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Per onorare la memoria delle vittime del crollo del ponte Morandi, per aiutare concretamente il rilancio della crescita economica e demografica della città.

Per valorizzare le competenze del sistema universitario, dei centri di ricerca e del tessuto aziendale e professionale della città di Genova.

Si propone di istituire a Genova l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture ( o solo delle infrastrutture se si deciderà di mantenere autonoma quella delle ferrovie) come previsto dal decreto Genova.


Non è un’iniziativa che si sovrappone a quelle per risolvere il problema degli sfollati e tornare a una viabilità normale e sicura. È un’iniziativa che può portare alla città benefici morali, motivazionali e anche materiali dovendo l’agenzia assumere un numero importante di ingegneri e tecnici che dovranno monitorare lo stato di sicurezza delle infrastrutture nazionali e l’efficacia del relativo sistema di controllo. 

A Genova oltre alle competenze tecniche ci sono, non fosse altro che per la memoria dell’accaduto, le motivazioni morali per avere un’agenzia che nasca e operi con efficacia e indipendenza affinché non accadano più tragedie di questo tipo.

Per tenere vivo il ricordo come monito per il futuro potrebbe anche aiutare la costruzione della sede fisica dell’agenzia con vista verso quello che sarà il nuovo ponte di Genova.



Oggi: Gaetano conta su di te

Gaetano D'Elia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Danilo Toninelli: A Genova la sede della "Agenzia Nazionale per la sicurezza delle infrastrutture"". Unisciti con Gaetano ed 460 sostenitori più oggi.