NON SIAMO INQUINATORI

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.



La chiusura del COVA non deve avvenire poiché ricchezza per migliaia di cittadini lucani e per tutta l'economia dell'intera Val D'Agri compreso la Regione.
Noi vogliamo e chiediamo che il COVA non venga chiuso, ma che vengano rispettate le leggi a riguardo ambiente, salute, e occupazione.
Vogliamo che le royalties vengano versate su un unico fondo, gestito da un organo competente affinché vengano usate per creare attività parallele a quelle che sono le attività estrattive.
Chiediamo che alla fine di ogni anno arrivi nelle case dei cittadini una brochure sulla quale vengano indicati tutti i movimenti delle royalties.
Vogliamo e chiediamo di assumere gente locale.
NOI NON SIAMO INQUINATORI, vogliamo e chiediamo di rispettare natura, ambiente e salute ma non vogliamo la chiusura del COVA.
Firma questa petizione se ritieni opportuno che i quattro elementi fondamentali : ambiente, salute, occupazione e petrolio se gestiti bene possono convivere egregiamente.
UN LAVORATORE INVISIBILE DELLA VAL D'AGRI



Oggi: Piero conta su di te

Piero Rossi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Daniele : NON SIAMO INQUINATORI". Unisciti con Piero ed 23 sostenitori più oggi.