MARIO DRAGHI NON PUÒ GOVERNARE IL NOSTRO PAESE! Non è ciò che vogliono farci credere!

MARIO DRAGHI NON PUÒ GOVERNARE IL NOSTRO PAESE! Non è ciò che vogliono farci credere!

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!
Giada X ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Corte di Cassazione e a

Mario Draghi non è ciò che vogliono farci credere, rappresenta le lobby, le banche, l’Europa ed è anche indagato! Mario Draghi indagato? In pratica sì, anche se non dalla magistratura. Il faro sulla Bce l’ha acceso Emily O’Reilly, irlandese, nella sua veste di Ombudsman dell’Unione Europea, nominata nel luglio 2013. Ogni cittadino Ue può chiedere all’Ombudsman di investigare sulle istituzioni di Bruxelles in base a denunce di mala amministrazione, irregolarità, discriminazioni, abuso di potere, mancata trasparenza. I reclami ricevuti dalla O’Reilly riguardano la partecipazione di Mario Draghi al cosiddetto “Gruppo dei trenta”. Si tratta di una lobby molto potente, i veri “padroni del mondo”, composta dai banchieri dei maggiori istituti finanziari globali.

Sotto indagine sono i rapporti tra Eurotower e il “Gruppo dei 30”, soprattutto per il fatto che questa lobby include alcuni dei massimi dirigenti delle banche commerciali vigilate proprio dalla Bce (azioniste di fatto dell’istituto di Francoforte).Draghi deve dare risposte scritte entro settembre ad una serie di reclami specifici. L’indagine è scattata dopo la valanga di critiche sulla mancanza di trasparenza che riguarda il programma Qe (Quantitave easing) di acquisto titoli. Di cospirazionista qui c’è il fatto che la politica monetaria della Bce ha portato allo “sperpero” di 80 miliardi al mese (dal marzo 2015 a oggi circa 2.400 miliardi di euro ovvero 2,4 trilioni – coincidenza: esattamente come il debito pubblico italiano) per salvare il sistema di grandi banche e mega aziende. In sostanza, ha continuato a perpetuare le aberrazioni del mercato finanziario, ma senza eccessivi benefici per l’economia. Ciò che pare indiscutibile, senza dover essere esperti, è puro buon senso: con 2,4 trilioni si possono rimettere in piedi nazioni in grave crisi e con alta disoccupazione (l’Italia, per esempio); e si possono risolvereproblemi epocali che creano ansie sociali terribili, come l’emigrazione. Invece di rigirare i soldi a banche corrotte che meritano solo di fare crack, insomma, si potrebbero veramente fare molte cose buone. È una questione di principio, il gioco è truccato e va smascherato.Bisogna essere consapevoli, ad esempio, che nella lunga lista di bond aziendali acquistati dalla Bce nell’ambito del Qe, molti sono saliti del +30% in vista dell’intervento. Sul mercato le obbligazioni corporate fatte rastrellare per ordine di Draghi dalle banche centrali europee dell’Eurosistema sono in bolla: l’alleggerimento quantitativo ha fatto schizzare i prezzi dei bond e fatto crollare i tassi.

In conclusione, non trovate scandaloso che tutti questi miliardi, la Banca Centrale Europea di Mario Draghi li abbia devoluti per sussidiare i soliti noti, mentre noi del popolo non abbiamo visto un solo euro? Per cui, forza O’Reilly. Vai Ombudsman. Anche se ci vorrebbe la magistratura.

NON POSSIAMO PERMETTERE CHE CI GOVERNI UN LOBBISTA DI QUESTO GENERE! Firmiamo per arrivare alla cassazione e chiedere le elezioni! IL POPOLO È SOVRANO!

 

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.
Più firme aiuteranno questa petizione a destare l'interesse dei media locali. Aiuta a portare questa petizione a 200 firme!